20 Giugno 2021 |

Levante: “L’anatomia poetica riguarda la letteratura del corpo”

di Alice Marchese

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
  • La nostra Levante è una donna dalle mille sorprese. Cantautrice, scrittrice e ora anche illustratrice. 
  • Durante il mese del Pride, Levante, all’anagrafe Claudia Lagona, firma “Anatomia Poetica”
  • E’ la nuova limited edition realizzata da fazzoletti Tempo. Suoi i disegni e sue le parole, strofe delle sue canzoni, presentate a Milano in una delle prime occasioni in cui si è potuto finalmente tornare «in presenza».

La nostra Levante è una donna dalle mille sorprese. Cantautrice, scrittrice e ora anche illustratrice.

Durante il mese del Pride, Levante, all’anagrafe Claudia Lagona, firma “Anatomia Poetica”, la nuova limited edition realizzata da fazzoletti Tempo. Suoi i disegni e sue le parole, strofe delle sue canzoni, presentate a Milano in una delle prime occasioni in cui si è potuto finalmente tornare «in presenza».

“L’anatomia Poetica”

Una cena speciale nel bellissimo giardino di Motelombroso. Chiacchiere, brindisi ed emozioni (e tantissimi amici ospiti: Maurizio Cattelan, Joan Thiele, Lavinia Biancalani, Andro, Ildo Damiano, Marisa Passera, Federico Russo, Stefano Seletti, i Selton) proprio come piace alla 34enne.

Racconta Levante

«L’anatomia poetica riguarda la letteratura del corpo. Ogni parte di noi è poesia, racconta a chi ci osserva una storia anche quando crediamo non sia possibile. Per me il corpo è poetico, qualsiasi corpo». Riporta così Vanity Fair.

L’organo più importante? Levante, pronta a partire con il nuovo tour estivo dall’11 luglio, oggi non si muove più solo d’istinto. O almeno ci prova: «Il cervello è l’organo più prezioso. Sono un’istintiva, ho sempre seguito il cuore ma pian piano ho capito che il cervello, se sai usarlo, diventa il tuo mantello da superoe».

Il terzo libro di Levante

“E questo cuore non mente” è il terzo libro di Levante dopo “Se non ti vedo non esisti” del 2017 e “Questa è l’ultima volta che ti dimentico” del 2018. Uscirà l’8 giugno per Rizzoli .

Le parole di Levante

La cantautrice di Caltagirone ha scritto su Instagram. “Lo scorso anno consumavo sessanta giorni di solitudine (che sono sicuramente meglio di cent’anni, per carità) e provavo ad attaccarmi al muro con uno scotch dalla stampa “fragile”. Un caso. Avevo ricevuto una cassa di Pinot Nero dal caro Renzo Rosso, arrivata imballata con quel nastro. Ho guardato il vino pensando «qui la fragile dei due mi sa che sono io».

Claudia Lagona ci confessa una piccola parte della trama. “Ritorna Anita, la mia antieroina, un personaggio che ho amato e odiato, ma sincero come pochi. Ritorna vivisezionando fino all’osso tutto quello che è stato, per cambiare quello che sarà. Un’immersione profonda e potente nella scienza dell’emozione, dove la mente è il cuore di tutto. Scrivere questo romanzo, per me, è stato un atto di coraggio, di grandissimo coraggio e spero di aver fatto il massimo”.

“E questo cuore non mente”

Uscirà l’8 giugno per Rizzoli E questo cuore non mente, il terzo romanzo di Levante.
“Non so come spiegare cosa significhi questo romanzo per me. È inutile, credo, aggiungere altro a quello che è già stato scritto e che leggerete. È una storia potente e non perché l’abbia scritta io… E’ che la vita è fatta così. Se ci vedesse Einstein ci direbbe che siamo bravi” ha scritto l’autrice su Instagram nel lanciare il libro.