Intervista esclusiva alla cake designer e creatrice de “I pasticci di Molly”

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Come sei diventata Cake Designer?

Alcune volte la vita ci conduce proprio dove siamo destinati senza saperlo, lontani da dove siamo partiti… Se un anno fa mi avessero detto che oggi mi sarei trovata a dover rispondere a domande come questa non ci avrei creduto: la professione di Cake Designer è stata una sorpresa!

Quali sono gli strumenti necessari per realizzare le sugar cakes?

Tutto è utile e niente è indispensabile: con le nostre mani possiamo realizzare tutto quello che la fantasia ci detta.

Quali sono gli step per creare una sugar cake?

Non ci sono regole fisse; è un “arte” e l’importante è l’obiettivo, non come si arriva. In primis preferisco per prima scegliere la pasta di zucchero e colorarla. Generalmente utilizzo 3 o 4 sfumature, sempre che non si tratti di una torta per bambini dove è tutto concesso. Poi, passo alla fase di copertura di piatto e alla base e, finalmente, alla parte che più amo: la decorazione. Quest’ultima richiede la maggior parte del tempo e tanta, tanta concentrazione!

Quale tipo di torte prepari come base?

Non sono una pasticcera e, quindi, uso basi e ingredienti semplicissimi. La preparazione delle torte non fa parte del mio lavoro!

La tua torta più bella?

A questa domanda rispondo con il cuore perché tutte le mie torte raccontano delle storie. La torta che più amo è quella dedicata al mio angelo Gabriel, il mio primo nipotino che è rimasto con noi per troppo poco tempo…

La richiesta più strana?

Non ho il carattere giusto per realizzare torte su richiesta e, anche per questo motivo, non vendo i miei lavori. Mi dedico ai corsi perché amo molto trasmettere la mia passione per la decorazione. Pochi mesi fa mi è stato richiesto di realizzare una Wedding Cake per la più importante fiera dedicata alla pasticceria Italiana, il SIGEP. Non essendo il wedding il mio genere preferito, ho pensato di trasmettere un messaggio per me importante realizzando una Wedding Cake Gay con due magnifici sposi.

So che hai scritto un libro… Di cosa si tratta?

Sì, si chiama “Molly&Charuca kawaii, love and cakes” ed è il frutto della collaborazione fortemente voluta tra me e Charuca, una illustratrice spagnola che amo moltissimo. In questo libro sono racchiusi tutti i personaggi di Charuca che, attraverso le mie creazioni di zucchero, prendono vita diventando protagonisti di torte incantate.

Non si tratta di un semplice libro di ricette, né un libro illustrato di manga come tanti perché Charuca non è solo una designer. Si tratta di magia. L’esplosione di due mondi con un destino comune.

La fantasia e la creatività, l’amore per la cultura giapponese e le influenze dell’infanzia, il talento eccellente e la rappresentazione della gioia. Sono questi gli ingredienti che rendono questo incontro così eccezionale e questo libro un oggetto unico. Per entrare in un mondo di sogni, che sono diventati realtà.

Quali caratteristiche dovrebbe avere una persona per poter diventare Cake Designer?

Troppo spesso si associa il Cake Design alla pasticceria. Secondo me è indispensabile cominciare a distinguere queste due professioni: un Cake Designer non è necessariamente un pasticciere. Per diventare Cake Designer è indispensabile nutrire una forte passione per il design, avere una buona manualità e un po’ di fantasia. Questi sono gli ingredienti giusti per intraprendere questo meraviglioso viaggio!

Un consiglio per le nostre lettrici che vorrebbero diventare Cake Designer…

Mi occupo di corsi, ne organizzo moltissimi in tutta Italia. Credo che questa sia un’ottima partenza. Decorare torte in pasta di zucchero è comunque un esperienza liberatoria, gratificante e stimolante. Pensare di trasformare tutto questo in un mestiere è sicuramente entusiasmante…

https://www.facebook.com/i.pasticci.di.molly

www.ipasticcidimolly.it

Potrebbe interessarti anche