27 Maggio 2022 |

Colf fa causa a Gianluca Vacchi: “Ci multava e insultava se non ballavamo a tempo”

di Alice Marchese

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Gianluca Vacchi sarebbe stato denunciato da una delle colf che descrive gli anni di lavoro a casa sua come “un inferno”. Una filippina di 44 anni ha trascinato l’influencer in tribunale dopo anni di “sfruttamento” e di comportamenti che hanno recato “stress” sul posto di lavoro. Sembrerebbe che l’ambiente fosse tutt’altro che tranquillo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gianluca Vacchi (@gianlucavacchi)

Causa per Gianluca Vacchi?

Costretti a lavorare dalle 10 di mattina fino alle 4-5 della notte, ma dovevano spesso andare “a tempo di musica”, eseguire balletti “perfettamente” altrimenti si “scatenava la rabbia di Vacchi che inveiva contro i domestici, lanciando il cellulare e spaccando la lampada usata per le riprese”.

Nell’atto di citazione civile, la colf 44enne ripercorre così tre anni e mezzo di lavoro nella villa in Sardegna di Gianluca Vacchi. Lo riporta Fanpage.

Il contratto parte il 25 maggio 2017 e cessa il 10 dicembre 2020. Erano previste sei ore al giorno per sei giorni a settimana, ma la colf sostiene di aver lavorato anche fino a venti ore al giorno senza interruzione, senza mai beneficiare del riposo settimanale e tantomeno delle ferie. Gianluca Vacchi avrebbe poi chiesto di firmare un contratto di riservatezza, nessuna informazione da divulgare a terzi e in caso una penale da 50mila euro da detrarre dal Tfr. La mancata firma di questo contratto ha fatto scattare il licenziamento.

“Vacchi aveva teorizzato la possibilità di multarli”

Ma non è finita qui. A quanto pare vi era la possibilità di essere multati nel caso in cui uno dei dipendenti non rispettasse il dress code o dimenticasse qualche accessorio che Gianluca Vacchi avrebbe dovuto indossare. Sono prove che il quotidiano La Repubblica sostiene di avere sotto la forma di messaggi vocali: “Vacchi aveva teorizzato la possibilità di multarli con 100 euro da detrarre dalla busta paga. Una volta per aver dimenticato di preparare gli occhiali da sole del manager, non facendoglieli trovare già pronti in macchina. Un’altra, come si sente nei messaggi vocali in possesso di Repubblica, per aver spostato le punture di testosterone dal loro solito post”.

Chi è Gianluca Vacchi

Gianluca Vacchi è nato a Bologna il 5 agosto del 1967. Qui ha vissuto per tutta l’infanzia e l’adolescenza, ed è proprio a Bologna che ha concorso il suo percorso di studi con una laurea in Economia e Commercio. Il suo patrimonio è stato stimato in diversi milioni di euro. La maggior parte dei proventi derivano dall’IMA, impresa familiare fondata proprio da suo padre all’inizio degli anni ’60. L’IMA, società quotata in Borsa, una delle più importanti multinazionali specializzate nel confezionamento di prodotti alimentari, farmaceutici, tè, caffè e cosmetici.

Gianluca Vacchi imprenditore

Nel corso degli anni ha deciso di acquistare non solo immobili: casa in Sardegna, in montagna a Cortina e ultima in ordine di tempo quella a Miami. Ma ha deciso di comprare partecipazioni in diversi gruppi come: Eurotech, acquistando anche alcuni marchi nel settore moda come Toy Watch. Successivamente, però, ha l’idea di fondare un suo marchio, GV, le sue iniziali che diventeranno anche uno dei suoi hashtag più ricercati, #GVlifestyle.