10 Gennaio 2019 |

Blackpink, il gruppo K pop femminile che suonerà al Coachella

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Le Blackpink sono la prima band femminile K Pop a salire sul palco di Coachella in occasione dell’edizione 2019 e sono state invitate di persona dal fondatore Paul Tollett. In 20 anni di festival è la prima volta che delle artiste coreane si esibiscono su questo palco; prima di loro, nel 2016, erano stati invitati a suonare insieme a Calvin Harris e ai Guns N ‘Roses solo un altra band K Pop ma maschile: gli Epik High.



(AMAZON)

Chi sono le Blackpink

Le Blackpink sono un gruppo koreano femminile che, al pari delle Girls Generation e delle Red Velvet, sono diventate in poco tempo tra le band preferite dagli adolescenti asiatici e non solo. A differenza di altri gruppi, questo è nato da poco, ufficialmente nel 2016, anche se le ragazze studiano e si allenano dal 2012. Nate sotto la YG Entertainment, sono diventante non solo un gruppo di successo ma anche uno dei maggiori influencer tra i gruppi musicali k pop, e questo dopo un solo mese dal loro debutto. Grazie alla loro popolarità ad oggi vantano grandi collaborazioni con marchi come Reebok, Moonshot e Lotte, oltre a posare come modelle per magazine asiatici come 1st Look, Nylon e Teenage. 

Blackpink: membri

L’ensamble è composto da quattro membri di diversa nazionalità: due ricoprono il ruolo di cantante mentre le altre due si destreggiano anche con il rap, creando un mix pop-hip hop che piace molto ai fan. Ecco nello specifico chi sono:

  • Jissoo (Blackpink leader): di nazionalità sud coreana, oltre ad essere la lead vocalist è anche la visual del gruppo. Cintura bianca di taekwondo, suona il pianoforte e perfino la batteria;
  • Jennie: di nazionalità sud coreana, ha studiato in Nuova Zelanda ed è stata il primo componente ad essere scoperto ed inserito nel gruppo. Oltre ad essere una vocalist è anche una rapper, una modella e attrice: ha infatti recitando in diversi video musicali;
  • Rosé: nata in Nuova Zelanda è la lead dancer del gruppo oltre che vocalist. Ha vissuto a Melbourne, dove ha anche frequentato il college di Canterbury e ha fatto la cheerleader. È famosa non solo per la sua bellissima voce ma anche per la sua taglia: porta infatti una 24.
  • Lisa: di nazionalità thailandese è la figlioccia di un famoso chef, Marco Brueschweiler. È l’ultimo membro del gruppo ad essere stato scelto, oltre ad essere la più piccola. Oltre a saper cantare sa anche rappare e suonare l’ukulele.

Blackpink: età

Le Blackpink sono una delle band più giovani in assoluto a suonare musica k pop. Hanno in media 22 anni anche se per via del loro make up e abbigliamento, soprattutto nei video musicali, dimostrano di essere più grandi. Anche se giovani, tutte e quattro non sono alla loro prima esperienza lavorativa e soprattutto non sono per niente nuove del settore. Si sono allenate a diventare un gruppo k pop per 6 anni prima di esordire, tanto da conferirgli quella sicurezza e quella armonia che solo una band storica può mostrare.

Blackpink: album

Durante la loro breve carriera -sono in circolazione da solo due anni- hanno già pubblicato un album dal nome Blackpink in Your Area, uscito il 23 novembre 2018. Composto da 9 tracce, ha debuttato al 9° posto della classifica settimanale degli album più venduti in Giappone meno di un mese dopo l’uscita. Tra i brani delle Blackpink troviamo Ddu-Du Ddu-Du e Boombayah, tra i più famosi e visualizzati su Youtube. Non mancano però grandi collaborazioni, come quella con Dua Lipa per il singolo Kiss and Make Up.

Blakpink: Boombayah

Menzione speciale per il brano Boombayah che, come traccia di esordio del gruppo, nel 2016 è entrata alla 7° posizione con 1.866.737 riproduzioni e 88.215 download effettuati in Corea del sud. La canzone, genere hip hop con melodie dance, è diventata virale anche e soprattutto per il suo video d’impatto che vede i quattro membri prima in versione “scolaretta koreana” e poi con abbigliamento e atteggiamenti più aggressivi e sensuali. Il successo del brano è dipeso anche dal fatto che, oltre ad essere cantata in lingua coreana, alcuni versi sono in inglese, così da rendere ancora più internazionale il gruppo.

Potrebbe interessarti anche