17 agosto 2018 |

I posti più sporchi di un aeroporto, dai braccioli ai touch screen ecco quelli da evitare

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Che cosa sapete dei posti più sporchi di un aeroporto ? Fate mente locale e provate ad indovinare quali sono, dalle poltroncine in poi.

Qualcuno di voi già li conoscerà, altri non hanno idea di quale siano i posti più sporchi di un aeroporto. Ma perchè conoscerli? Ovvio: per prevenire le malattie che si potrebbero contrarre toccandoli incautamente!

Gli aeroporti, infatti, sono tra i luoghi del mondo più frequentati ogni giorno. Dal più piccolo al più grande, ospitano continuamente dalle centinaia ai milioni di persone, così zone comuni come aree di attesa dell’imbarco, bagni e aree relax diventano posti in cui purtroppo si annidano decine di migliaia di batteri. Siete curiosi di conoscere la classifica dei peggiori? Ecco quali sono i posti più sporchi di un aeroporto!

Le aree comuni degli aeroporti

Apparentemente pulite, le aree comuni degli aeroporti sono colonia di centinaia di batteri, alcuni innocui, altri anche pericolosi.

I dati in merito sono stati diffusi in seguito a una ricerca compiuta ultimamente negli USA, commissionata dal sito insurancequotes.com, che ha esaminato i 3 maggiori aeroporti americani. Per non innescare panico nella popolazione e anche perchè si tratta, come dichiarano gli studiosi, solo di un primo studio di carattere esplorativo, i nomi degli aeroporti non sono stati rivelati.

Si sa, invece, che i ricercatori hanno analizzato alcune delle superfici con cui i visitatori vengono maggiormente a contatto durante la permanenza in aeroporto e che i risultati li hanno lasciato praticamente di stucco perchè spesso i posti più sporchi erano quelli di cui meno si sarebbe sospettato. Quali?

I braccioli delle poltroncine

Si deve premettere che per condurre questo studio è stata effettuata la conta batterica tramite appositi dispositivi ed esaminata quindi la conseguente CFU (Colony Forming Unit), ossia il numero di unità di colonie batteriche presenti nel punto esaminato.

Le sale di attesa all’imbarco sono aree comuni degli aeroporti dove giornalmente decine e centinaia di persone si siedono in attesa dell’apertura dei gate. Durante l’attesa i viaggiatori leggono il giornale, ascoltano musica, qualcuno magari consuma uno snack veloce appoggiando mani e braccia sui braccioli.  Questo continuo contatto provoca, secondo i ricercatori, un deposito di germi pari a ben 19mila CFU.

Pulsante dello sciacquone

Trattandosi di un luogo sporco per definizione, ovvero il bagno, si potrebbe pensare che il punto più sporco di esso possa essere la tavoletta del wc, invece, ci si creda o no, la maggiore concentrazione di colonie batteriche di questo luogo degli aeroporti è stata riscontrata proprio sui pulsanti degli sciacquoni. Per fortuna i bagni moderni e tecnologici hanno ovviato a questo problema con lo sciacquone che si attiva tramite un sensore automatico. Questo è senz’altro un’ottima soluzione al rischio di contatto con le colonie batteriche.

Serrature delle porte 

Anche queste vengono toccate quotidianamente da tantissime persone. In particolare, nello studio sui posti più sporchi di un aeroporto si è visto che sulle serrature delle porte dei bagni ci sono più o meno 19mila CFU. Il consiglio in questo caso sarebbe quello di munirsi di un fazzolettino per toccare alcuni posti del bagno così contaminati oppure, come regola generale sempre valida, utilizzare un gel igienizzante mani prima e dopo aver usufruito del bagno dell’aeroporto o di un qualsiasi bagno pubblico.

Manopola della fontanella

Avete presente le fontanelle d’acqua che si trovano nei terminal dei maggiori aeroporti mondiali? Sappiate che si tratta di uno dei posti più sporchi di un aeroporto, il che fa venire un po’ i brividi, visto che si tende a considerare le fontanelle come luoghi puliti per definizione! La ricerca svela, invece, che in media sul pulsante delle fontanelle d’acqua ci sono 19mila CFU.

Schermo touch screen delle carte d’imbarco

In aeroporto, soprattutto nei terminal più grandi, i passeggeri hanno una facilities, ossia la possibilità di stampare la carta d’imbarco grazie ad uno schermo interattivo. Ebbene, quello schermo che viene toccato da tantissimi passeggeri è ufficialmente uno dei posti più sporchi di un aeroporto, anzi, il luogo più sporco di tutto l’aeroporto! Secondo la ricerca, sul vetro dello schermo si trovano in media quasi 254mila CFU. Cosa ha destato maggior allarme nei ricercatori? Il fatto che tra queste colonie di batteri ve ne siano alcune pericolose per la salute!

Attenzione, quindi, durante i vostri trasbordi in aeroporto, a non mettere le mani sui posti più sporchi di un aeroporto, che vanno dai braccioli delle poltrone ai touch screen.

Leggi anche:

Potrebbe interessarti anche