28 maggio 2018 |

Le superstizioni legate al cibo più curiose, dal sale ai noodles

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Le superstizioni curiose legate al cibo, dal sale ai noodle, sono tante! Non tutti le conoscono però! Del resto, siamo ormai in pieno clima estivo e molti si apprestano a fare i primi viaggi della stagione. Spostandosi in Italia, ma non solo, le curiosità da scoprire non mancano: piccoli aneddoti, la cui conoscenza potrete sfoggiare a cena con amici o parenti. Cosa aspettate, allora? Scopriamo le curiosità sui vari piatti legate alla superstizione!

Superstizioni sul sale

Apriamo col sale: è questo uno dei primissimi condimenti ad aver alimentato nel tempo credenze popolari e riti legati alla superstizione. Stando alla tradizione il sale, se rovesciato, porta sfortuna. Esiste però un metodo per tutelarsi dalla cattiva sorte, ovvero prendere un pizzico di sale con la mano destra e gettarlo sulla spalla sinistra. Almeno il rimedio c’è!

Le uova nella superstizione

Alimento proteico e salutare, le uova possono essere anche fonte di sventura. Sì, almeno per chi crede nella superstizione! Pare infatti che, una volta aperto, se l’uovo ha al suo interno due tuorli potrebbe essere spia di un triste presagio. C’è chi, però, ritiene esattamente il contrario e che quindi lasci presagire il verificarsi di un evento particolarmente fortunato. A voi è mai capitato?

L’uva porta-fortuna

Lasciamo per un momento l’Italia. In Spagna, a Capodanno, si raccomanda di mangiare 12 acini d’uva in 12 secondi per avere un’anticipazione sull’anno che verrà. Se l’uva è dolce sarà un anno pieno di gioia e felicità, diversamente… insomma, si è capito!

L’aglio nella superstizione

In molti paesi europei e non solo, invece, si ritiene che l’aglio aiuti a scacciare i vampiri. Il termine sanscrito usato per indicare l’aglio, infatti, è “Lasuna”, che significa “assassino dei mostri”. Bhe, ai vampiri, forse, non crediamo più!

Credenze e superstizioni sul pane

In questo a caso ad essere superstiziosi sono i panettieri! Vi siete mai chiesti perché su diverse forme di pane c’è una X più o meno marcata? Secondo la tradizione popolare, si utilizza questo stratagemma per tenere alla larga il diavolo, che potrebbe rovinare le forme sedendosi sopra durante la lievitazione. Almeno abbiamo risolto il mistero della X!

Rovesciare il vino porta sfortuna

E se a tavola rovesciate il vino? La sfortuna potrebbe essere in agguato! Ma anche qui il rimedio c’è! Secondo la tradizione italiana, se si rovescia del vino a tavola bisogna metterne due gocce dietro l’orecchio, come si fa coi profumi, per favorire la buona sorte. Meglio non sfidarla!

Superstizioni sulle banane

Le banane sono ricche di potassio e fanno bene alla salute. Ma, badate, non portatele mai con voi a bordo di una nave se andate in Inghilterra! Secondo la tradizione, infatti, il frutto è di cattivo auspicio per la pesca e secondo altri porta sfortuna a tutto l’equipaggio. Pare che, tempo addietro, una nave che trasportava banane sia stata colpita con tutta la sua ciurma da un batterio presente proprio nel frutto. Insomma, anche qui la storia ha decretato la superstizione…

I noodles nella superstizione

Diffusissimi ormai anche in Italia, in Cina gli spaghetti sono simbolo di una vita lunga. Per questo è un cattivo presagio tagliare uno spaghetto, perché potrebbe significare accorciare la vita. Invece di tagliarli vanno mangiati interi. Bene, ma attenzione ai rumori molesti per gli altri commensali. No al risucchio, con buona pace della superstizione!

Leggi anche:
Tutte le curiosità sulle banane che non conosci
5 curiosità sul burro

Potrebbe interessarti anche