20 aprile 2018 |

I 92 anni della regina Elisabetta II in 6 fatti che hanno segnato la storia del regno

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

La regina Elisabetta II compie 92 anni. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla sovrana più longeva della storia del Regno Unito e i fatti che hanno segnato la storia di questo paese.

Il prossimo 21 aprile la Regina Elisabetta II compirà 92 anni. E’ una donna stimata e omaggiata in tutto il mondo, che da 66 anni tiene in piedi il regno e che, nonostante i tempi che cambiano e la monarchia che negli anni si è confrontata con un mondo in continua evoluzione, rimane il simbolo “dell’inglesità”. Ripercorriamo le tappe della sua vita da regina attraverso i fatti che hanno segnato la storia del regno.

Una regina giovane e longeva

“Ci fu un giorno in cui una giovane inglese salì su un albero come principessa e ne ridiscese come regina” così il guardiacaccia della scorta reale, Jim Corbett, racconta l’ascesa al trono di Elisabetta II. Il 5 febbraio del 1952 l’allora ventiseienne principessa era in vacanza in Kenya presso un hotel costruito sugli alberi, quando apprese dell’improvvisa morte del padre re Giorgio VI. Era la prima volta che accadeva un fatto del genere, ovvero che il futuro sovrano si trovasse fuori dal regno al momento della scomparsa del proprio predecessore. Così Elisabetta partì per il Kenya da principessa e rientrò nel Regno Unito da regina.

Elisabetta II: una regina per caso

In realtà Elisabetta non era destinata al trono e non sarebbe mai diventata regina se non fosse che a cambiare la sua sorte e quella del Regno Unito fu un vero colpo di scena. Nel dicembre del 1936 suo zio, Re Edoardo VIII, rinunciò alla corona per sposare Wallis Simpson, abdicando in favore del fratello, Re Giorgio VI, padre dell’attuale regina.

Una regina che non voleva salire sul trono

Elisabetta II è stata incoronata nell’Abbazia di Westminster il 2 giugno del 1953, con una cerimonia trasmessa in televisione per la prima volta, ma non era per niente contenta di diventare regina. “Non ho scelto io di essere regina, so ciò che si attendono da me, manterrò i miei impegni” disse, e non c’è dubbio che lo abbia fatto egregiamente.

Una regina con poco potere decisionale

In molti probabilmente non sanno in che modo funzioni esattamente la monarchia inglese: Elisabetta ha più una funzione consultiva che un potere effettivo, ciononostante la sua autorità morale pesa sulle decisioni dei parlamentari. In molte occasioni infatti la regina ha manifestato dissenso nei confronti di Margaret Thatcher e in qualche caso riuscì anche a spuntarla, probabilmente perché la sovrana inglese è molto amata dal popolo e classe politica è costretta a tenerne conto.

La morte della principessa Diana

La morte di Diana è senza dubbio uno dei fatti noti che più ha sconvolto la storia della corte inglese. Si tratta di un argomento che è diventato fonte di gossip, pettegolezzi e inesattezze. Quello che non tutti sanno è che, al contrario di come qualcuno ha scritto, la Regina Elisabetta, diversamente dal proprio consorte, simpatizzava molto per “la principessa triste” che non amava la vita di corte e aveva un carattere ribelle. In più di un’occasione Elisabetta ha cercato di intervenire per aiutare il figlio in questo matrimonio un po’ difficile, per tenerlo a galla. L’unica cosa che la regina non tollerava della nuora era il modo in cui Diana si concedeva alle copertine delle riviste patinate rilasciando interviste sulla sua vita. La sua morte fu un duro colpo per Elisabetta.

Il difficile rapporto con i figli

Per anni ci siamo chiesti quando il timido e impacciato Carlo sarebbe subentrato al trono, dato che la Regina Elisabetta è una delle sovrane più longeve nella storia del Regno Unito. Pare però che adesso la regina si sia data un tempo massimo e che entro i 95 anni lascerà la poltrona regale. D’altronde Carlo ha già 70 anni e ci sono già degli eredi in successione…

LEGGI ANCHE:

9 curiosità su Meghan Markle, la fidanzata del principe Harry

Potrebbe interessarti anche