17 Luglio 2019 |

In ricordo di Andrea Camilleri: 8 cose da sapere sul Commissario Montalbano, il più amato dalle italiane

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
commissario montalbano

Ci sono almeno 8 cose da sapere sul Commissario Montalbano, il più amato dalle italiane ma anche dagli Italiani e nel mondo. Lo ricordiamo nel giorno in cui il suo papà Andrea Camilleri ci ha lasciati.

Addio a Andrea Camilleri che ricordiamo con 8 curiosità che riguardano il Commissario Montalbano

 

Oggi 17 luglio 2019 è morto Andrea Camilleri lo scrittore e autore di un grande successo letterario e televisivo, Il Commissario Montalbano, interpretato magistralmente da Luca Zingaretti.

Lo ricordiamo svelando 8 curiosità sul poliziotto di Vigata, alter ego di Camilleri, che forse ancora non conosci.

La prima puntata del Commissario Montalbano

La prima puntata del Commissario Montalbano è andata in onda a Maggio del 1999. Salvo Montalbano, alias Luca Zingaretti, aveva 37 anni e già piacque a tutte ( e a tutti) sin dal primo momento della sua apparizione nell’episodio numero uno, Il ladro di merendine. Da allora il Commissario Montalbano ha risolto ininterrottamente i casi di Camilleri, circondato dall’affetto del pubblico italiano: l’ultima puntata di lunedì 6 marzo 2017 ha avuto 11 milioni di telespettatori incollati allo schermo. Mica male!

Chi è Livia l’eterna fidanzata del Commissario Montalbano

Livia, la fidanzata di Montalbano è stata interpretata negli anni da diverse attrici e tutte, rigorosamente bionde. Nell’ordine, le attrici che hanno interpretato Livia sono state:

  1. L’attrice austriaca Katharina Böhm, che ha dato il suo volto a Livia per ben otto stagioni della serie (dal 1999 al 2011).
  2. Per una sola stagione – la nona della serie – Livia è stata interpretata dalla svedese Lina Perned…
  3. E, infine, è arrivata la Livia interpretata da Sonia Bergamasco.

 

Un tratto distintivo di Salvo Montalbano che piace alle donne? La sua lealtà, scevra da qualsiasi forma di servilismo, nemmeno nei confronti del genere femminile. Salvo non si sposa, non fa figli, non promette amore eterno, ma ama Livia e non la tradisce mai.

Nemmeno la aspetta, ma quando c’è lei a Vigata Salvo Montalbano pende dalle labbra della sua adorata Livia, che sa amarlo per la sua integrità, la sua forza e sensibilità… quella maschile, ovviamente! Livia, dal canto suo, non si aspetta più niente da Salvo perché, probabilmente, ha già tutto ciò che insieme ad un uomo si possa desiderare: la stima e il rispetto.

 

Il giovane Montalbano

Forse non tutte sanno che… così come ci si può innamorare di Salvo Montalbano “maturo” così avviene anche per Il giovane Montalbano, interpretato dal talentuoso Michele Riondino. Bravo e bello, il giovane Montalbano si fa voler bene sin dalla sua prima puntata quando, seppur con il naso ancora storto per l’assenza di Zingaretti, ci si lascia invece travolgere dalla bellezza della serie “prequel” de Il Commissario Montalbano. E Michele Riondino è sicuramente all’altezza di Luca Zingaretti!

 

Il giovane Luca Zingaretti, invece, nella realtà non conobbe Camilleri sul set. Racconta lui stesso in una intervista: “Camilleri era stato un mio professore in Accademia. E i suoi libri su Montalbano mi erano piaciuti. Avevo perfino provato a comprare i diritti. Quando seppi che lo portavano in TV, chiesi di fare il provino. Fui scelto. Telefonai subito a Camilleri”.

 

Gli alter ego di Montalbano: Mimì Augello e Giuseppe Fazio

Se Il Commissario Montalbano ha conquistato il pubblico italiano, tanto di questo successo si deve ai personaggi che accompagnano il protagonista. Tra questi da ricordare sono Mimì Augello (Cesare Bocci), il vice di Montalbano noto per il suo debole per le donne di Vigata, e Giuseppe Fazio (Peppino Mazzotta), ispettore preciso e puntuale, sempre al fianco del commissario suo capo e mentore. Indimenticabile poi Agatino Catarella, agente decisamente sui generis, a cui dà il volto Angelo Russo.


Vigata esiste e si trova a Scicli

Altro segreto del successo di Montalbano sono le location del telefilm, che sono tutte nella bellissima Sicilia, terra di templi, campi e rovine, ma anche terra di segreti, di coste sconfinate, di colori e chiese dalla luce araba.

Gran parte delle puntate del Commissario Montalbano sono girate in provincia di Ragusa, nonostante i luoghi descritti da Andrea Camilleri nei suoi romanzi siano la trasposizione di località del territorio agrigentino (Vigata è Porto Empedocle, il capoluogo Montelusa è Agrigento).

 

La casa di Montalbano, a Marinella, è in realtà sita a Punta Secca, frazione di Santa Croce Camerina e il balcone meraviglioso che affaccia sulla spiaggia racchiude in realtà un famoso B&B.

Per gli appassionati di terra siciliana, non c’è un solo scorcio di questa serie televisiva che non sia una specie di opera d’arte a cui Luca Zingaretti e la sua squadra rendono omaggio.

E’ possibile visitare il set del commissariato di Vigata la cui location è il Municipio di Scicli. Infatti, le stanze al primo piano sono allestite per le riprese e sono visitabili grazie all’attività della cooperativa Agire.

Leggi anche:

Le ricette preferite dal Commissario Montalbano

 

Potrebbe interessarti anche