20 Luglio 2019 |

Perché queste sono le frasi più belle cantate da Jovanotti

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Jovanotti

Leggi le  frasi più belle delle canzoni di Jovanotti o, per chi preferisce, Lorenzo Cherubini: citazioni, stralci di canzoni e frasi che fanno sognare tante generazioni dagli anni 80 ad oggi.

Dagli anni 80 ad oggi il mitico Jova ci ispira con la sua poesia per essere migliori e per pensare positivo

La sua musica è un mix di dance e hip hop e dobbiamo la sua scoperta a Claudio Cecchetto mitico Dj degli anni ’80 oggi produttore discografico. Anche Jovanotti è il nome d’arte da Dj di Lorenzo Cherubini nato il 27 settembre 1966 e punta dei giovani talenti che bazzicavano proprio a Radio Deejay.

I primi successi di Jova risalgono a un’era geologica fa, ai suoi 19 anni quando esplose con  Gimme five e E’ qui la festa?. Brani che entrano di diritto nel suo primo LP (allora ancora dischi in vinile) che intitolò Jovanotti for president.

La carriera prosegue con lo pseudonimo di Gino Latino e con tanta dance.

Nel 1989 approda al Festival di Sanremo con Vasco, canzone dedicata al suo idolo mentre l’anno precedente ha sfondato le classifiche con La mia moto.

Ma l’immagine da casinista che Lorenzo si è costruito negli anni sarà presto rivoluzionata a favore di canzoni ricche di contenuti e nel 1991 esplode con il disco Una tribù che balla. Il successo però lo raggiunge definitivamente con Lorenzo 1992 e con brani come Sono un ragazzo fortunato.

Collabora con Luca Carboni e con la mitica Gianna Nannini in Radio baccano fino all’album Lorenzo 1994 in cui propone quelli che oggi consideriamo i grandi classici come Penso Positivo, Serenata rap, Piove.

Poteva farsi mancare anche i libri? Assolutamente e ecco che sforna nel 1988 Yo, brothers and sisters. Siamo o non siamo un bel movimento?; Cherubini Soleluna nel 1993, Il grande Boh! nel 1998

Suona con Pino Daniele e Eros Ramazzotti nella tournè europea prima di sfornare nel 1995 quel capolavoro che è L’ombelico del mondo. 

Nel 1997 sforna il disco L’albero ma diventa anche pittore e espone i suoi quadri al Brescia Music Art. Ma tappa fondamentale della sua vita è la nascita della figlia Teresa nel 1999 a cui dedica Per te.

Con Ligabue e Piero Pelù mette a segno nel 1999 Il mio nome è mai più con un video favoloso per la regia di Gabriele Salvatores e tutti i proventi del CD vanno a Emergency.

Nel 2002 pubblica l’album Il quinto Mondo; nel 2005 pubblica Buon Sangue; nel 2008 pubblica Safari; nel 2011 Ora; nel 2012 Backup – Lorenzo 1987-2012 e nel 2015 esce Lorenzo 2015 CC; nel 2017 Oh Vita e infine nel 2019 Jova Beach Party. 

Quindi il materiale per la raccolta delle migliori frasi tratte dalle canzoni e dai libri di Jovanotti è davvero sconfinato, ma secondo noi queste sono le migliori di sempre.

 

Giorno dopo giorno ora dopo ora
Siamo diventati forti come una verità
(da Ti sposerò)

 

Io ti cercherò negli occhi delle donne che nel mondo incontrerò
e dentro quegli sguardi mi ricorderò di noi
Chissà se si chiamava amore
(da Io ti cercherò)

 

Ci sono 30 modi per salvare il mondo, ma uno solo perché il mondo salvi me, che io voglia star con te, e tu voglia star con me
(da Trenta modi per salvare il mondo)

 

A te che cambi tutti i giorni, e resti sempre la stessa
A te che sei, semplicemente sei, sostanza dei giorni miei, sostanza dei sogni miei
(da A te)

 

Amami come se fossimo soli al mondo
(da Amami)

 

Ti porto via con me
In questa notte fantastica
Ti porto via con me
Ribalteremo il mondo
(da Ti porto via con me)

 

La mia ragazza è magica e lancia in aria il mondo e lo riprende al volo, trasforma un pomeriggio in un capolavoro e mi fa stare bene oh yeah
(Ragazza magica)

 

Il più grande spettacolo dopo il big bang siamo noi…io e te!
(da Il più grande spettacolo dopo il big bang)

 

Io credo che a questo mondo esista solo una grande chiesa che passa da Che Guevara e arriva fino a Madre Teresa
passando da Malcom X attraverso Gandhi e San Patrignano arriva da un prete in periferia che va avanti nonostante il Vaticano.
(da Penso positivo)

 

La vertigine non è paura di cadere ma voglia di volare
(da Mi fido di te)

 

Mormora, la gente mormora, falla tacere praticando l’allegria.
(da Le tasche piene di sassi)

 

Sei come la mia moto… fossi in te io ci starei!
(da La mia moto)

 

Io penso positivo ma non vuol dire che non ci vedo io penso positivo in quanto credo, non credo nelle divise né tanto meno negli abiti sacri che più di una volta furono pronti a benedire massacri, non credo ai fraterni abbracci che si confondon con le catene. Io credo soltanto che tra il male e il bene è più forte il bene.
(da Penso positivo)

 

Ho due chiavi per la stessa porta; per aprire il coraggio e la paura
(da La notte dei desideri)

L’unico pericolo che sento veramente è quello di non riuscire più a sentire niente
(da Fango)

Siamo stati sulla luna a Mezzogiorno, andata, solo andata senza mai un ritorno. Abbiamo fatto piani per un nuovo mondo, ci siamo accarezzati fino nel profondo… Ma c’è ancora qualcosa che non so di te: al centro del tuo cuore che c’è?
(da Come musica)

Noi dobbiamo convincerli che la vita vale. Una vita soltanto più di una multinazionale.
(da La vita vale)

La mia pelle è carta bianca per il tuo racconto, scrivi tu la fine: io sono pronto.
(da Cade la pioggia)

C’è un film di Pasolini dove Orson Welles dà una definizione di Fellini e io immodestamente a volte sogno di aderire a quella definizione: egli danza. Se si dicesse di me mi sentirei molto onorato da questa definizione. Jovanotti: egli danza!.
(Jovanotti, intervista speciale del TG1, 5 maggio 2013)

Potrebbe interessarti anche