10 look vincenti per affrontare il colloquio di lavoro: scegli quello che fa per te!

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Vestirti bene per affrontare un colloquio di lavoro è tanto importante quasi quanto ciò che dirai di te stessa e nel tuo curriculum vitae. Anche se la notizia può non piacerci pare sia assolutamente vero in questo caso, il detto “l’abito non fa il monaco” sia totalmente smentito! Lo conferma anche uno studio condotto sui look da ufficio condotto dalla Dott.ssa Vitelli di Confeserecenti.

Come vestirsi dunque per affrontare al meglio il fatidico momento?

  1. Un look sobrio: evitare di dare troppo nell’occhio. No allo smalto viola anche se stai facendo un colloquio per un posto da creativo! Piercing e tatuaggi troppo in vista danno un senso di assoluto egocentrismo e poco rispetto del momento. Dopo potrai tornare alla normalità… ma prima aspetta di essere assunta! Se vuoi che il tuo esaminatore si ricordi di te, punta sulle abilità più che sull’apparenza.
  2. Look formale: molte aziende hanno un codice, scritto (o non scritto), in cui si richiedono determinati abbigliamenti (non propriamente divise) come ad esempio determinati modelli di scarpe, gioielli, calze, unghie e tatuaggi/piercing. Fino a quando non conoscerai personalmente il tuo potenziale datore di lavoro considera quelle regole sacrosante e rispettale.
  3. Look stiloso. Lo stile personale è importante: anche se il look deve essere sobrio e formale, un tocco di personalizzazione piace a chi valuta la tua personalità. Un taglio di capelli che ti si addice è meglio di un look amorfo. Un foulard di un colore diverso rispetto al solito può fare la differenza. Insomma sobrio ma di classe!
  4. Look adeguato al ruolo. E’ anche molto importante che l’abito indossato sia quello adeguato al ruolo che si va a ricoprire. Se per esempio stai partecipando a una selezione da “assistente del Direttore” dovrai essere discreta e impeccabile, possibilmente con tailleur e capelli ben pettinati, mani curatissime e make-up ben fatto. Se invece stai facendo un colloquio da Account Manager, per esempio, punta su un trucco deciso e un abbigliamento di qualità (anche con qualche griffe nascosta) che dia l’idea della tua forte centratura e del potere che dovrai dimostrare di avere.
  5. Look non casual. No in generale a un colloquio in jeans e t-shirt!
  6. Look allegro. E’ bene anche informarsi sul tipo di cultura dell’azienda in cui si va a sostenere il colloquio. In alcuni casi, infatti, devi stare attenta a “non darti troppe arie” attraverso un vestito fighetto! Chi ti seleziona potrebbe classificarti come fonte di problemi…
  7. Look a colori? I colori sono importanti. Avete mai riflettuto sui colori che avete indossato per un colloquio di lavoro? Ebbene, gli esperti suggeriscono colori tenui per una posizione nei servizi sociali, mentre indicano il blu scuro per una posizione di gestione presso una società bancaria, assicurativa, o l’organizzazione della produzione.
  8. Look aggiornato. Se di recente non hai aggiornato il tuo guardaroba, un colloquio di lavoro può essere la scusa perfetta. “Indossare abiti fuori moda connota la mancanza di volontà di essere sempre informato sulle tendenze attuali“!.
  9. Right look. Evita abiti troppo slim o troppo large: a chi ti seleziona potrebbero non interessare le tue forme, mentre un abbigliamento che le richiama o le nasconde da l’idea che per voi contino più del necessario…
  10. Look classico o Chanel: con questa terminologia si intende la classica camicia bianca, tubino nero o blu, decolleté nera di pelle tacco medio e qualche accessorio chic. Si potrebbe dire che, in generale, questo look non sbaglia mai.

Un colloquio, insomma, è un momento in cui vestirsi per fare bella impressione e convincere l’altro ad assumerti! Fai del tuo meglio per essere preparata e sentirti sicura di te. Per questo motivo, evita di snaturarti troppo e di impostare la selezione solo sull’apparenza. In bocca al lupo!

Potrebbe interessarti anche