Chiara Ferragni back to school: ritorno tra i banchi in grande stile?

di Alice Marchese

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
  • Chiara Ferragni lancia la sua nuova collezione per la scuola in collaborazione con Pigna
  • E’ stata ampiamente discussa sia in termini di design e di prezzi
  • Perché non ci sarà lo zaino tra gli articoli

Gli articoli back to school di Chiara Ferragni sono pronti per accompagnarvi in questo nuovo anno. L’imprenditrice digitale ha ideato la nuova linea di quaderni, astucci, matite, diari per i più piccoli. Dallo stile indiscusso però questi articoli stanno facendo parlare il web.

Chiara Ferragni e la sua nuova linea back to school

L’influencer ha realizzato questa collaborazione con Pigna. La collezione, che comprende astucci, matite, quaderni, gomme da cancellare e diari, ovviamente immancabile il suo marchio: l’occhio azzurro.

Ma in alternativa c’è il logo mascotte di Chiara Ferragni bambolina in miniatura o della cagnolina Matilda. Ma quanto costano? Vediamolo insieme!

Quanto costa la linea back to school della Ferragni

Nonostante l’idea sia stata pensata per i più giovani e per l’anno accademico che li attende, i prezzi invece sono tutt’altro che piccoli. Perché per il portapenne bisogna spendere 35 euro, invece tre gomme da cancellare costano 7,7 euro, poco più di tre matite per le quali invece servono 6,9 euro.

Tutto sommato in linea con i prezzi di mercato è il “boss baby diary” visto che costa 17,9 euro. Dai 2 ai 4,9 euro invece costano i quaderni, il cui prezzo varia a seconda delle misure. I colori prescelti sono rosa, azzurro e glitter.

In totale Chiara Ferragni ha messo la sua “firma” su 41 pezzi. Ma manca qualcosa. Lo zaino non è previsto. Ma per un motivo semplice: c’è quello del marito Fedez.
Nonostante i prezzi tutt’altro che economici, la nuova iniziativa di Chiara Ferragni ha riscosso consenso sui social, dove si leggono anche commenti di adulti che vorrebbero tornare a scuola.

Linea back to school della Ferragni criticata

Nonostante il successo riscosso, non sono mancate le critiche. Da quelle che si sono concentrate sulla grafica alle più prevedibili polemiche per i prezzi, che non sono accessibili ad una famiglia media con due figli.

Ma le parole restano solo sui social, dove gli utenti sono divisi e così fanno schizzare il suo nome tra i trend topic. Invece a fare i fatti è proprio l’influencer e imprenditrice digitale, visto che la sua linea si preannuncia di grande successo. Settembre è sempre più vicino e tutti, chi più chi meno, sono in attesa di un anno scolastico firmato Chiara Ferragni.