16 aprile 2014 |

Dieta chetogenica, funziona?

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Dieta

La dieta chetogenica è un regime ad alto contenuto di grassi e proteine ma con un bassissimo apporto di carboidrati che promette una rapida perdita di peso.

Perché questa dieta promette di perdere peso in poco tempo?

La chiave di tutto è da ricercare nei corpi chetonici. Normalmente, queste sostanze vengono prodotte dal nostro organismo solo ed esclusivamente in caso di emergenza in modo da sopravvivere a lunghi periodi senza risorse di cibo andando a bruciare le riserve energetiche immagazzinate nell’organismo.

La natura ha costruito il nostro corpo in modo che la produzione di corpi chetonici avvenga solo in casi estremi, anche perché si tratta di tossine molto nocive che danneggiano le cellule dell’encefalo e, in caso di intossicazione alta, l’organismo può cadere in coma.

Queste cellule, gradualmente, danneggiano le cellule cerebrali e l’individuo perde così appetito. Durante la fase acuta di una dieta chetogenica, dove i carboidrati sono totalmente assenti, le persone si sentono molto deboli e quindi l’attività fisica è sconsigliata. Inoltre, l’alta concentrazione di corpi chetonici nel sangue provoca l’alitosi e un sapore metallico in bocca oltre a costipazione e problemi renali.

I problemi, però, non finiscono qui:  lo studio “High calcium diet study” ha dimostrato che le diete iperproteiche nelle donne aumentano gli escrezione di calcio indebolendo la massa ossea. Più una dieta è ricca di proteine più alto è il rischio di fratture ed osteoporosi.

In cosa consiste?

Ci sono due modi per seguire una dieta chetogenica: una è abbuffarsi di ogni tipo di carne, dalla prima colazione alla cena; la seconda comprare i vari preparati (cibo sintetico, liofilizzato, privo di vitamine ed enzimi vivi che crea carenze e lascia l’organismo esposto ai radicali liberi, sostanze responsabili dell’insorgenza di cancro e malattie degenerative).

Perché non funziona?

Perché le persone non possono seguire a lungo termine una dieta così malsana e quindi, una volta terminata, l’individuo non vedrà l’ora di tornare alle sue vecchie abitudini alimentari, reintroducendo tutte le privazioni a cui è stato sottoposto. Il risultato? Riprendere tutti i chili persi creando uno shock metabolico al nostro corpo.

Ultimamente le proteine animali sono nell’occhio del ciclone come causa di malattie degenerative quindi pensateci bene prima di iniziare una dieta chetogenica e ricordatevi sempre che il vero scopo di una dieta è quello di educare all’alimentazione, prevenire le malattie e a volte curarle, non farvi ammalare o bloccare il metabolismo.

LEGGI ANCHE:

VEGETARIANI VS ONNIVORI

DIETA CRUDISTA PRO E CONTRO

 

Dott.ssa Maria Papavasileiou
Dietista– Nutrizionista
Skype: dieta.milano
Linkedin: ch.linkedin.com/pub/maria-papavasileiou/33/88a/a55
Facebook: www.facebook.com/dietapersonalizzata
Web: www.dieta-personalizzata.it
Mail: info@dieta-personalizzata.it

 

Potrebbe interessarti anche