27 Agosto 2013 |

Integratori di vitamine naturali: gli alimenti per fare il pieno di energia!

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Gli integratori vitaminici sono indispensabili per mantenersi in buona salute. Molti sono contrari a questa opinione e dicono che l’integrazione di sostanze non serve a nulla dato che quello di cui abbiamo bisogno si trova già negli alimenti che consumiamo.


Purtroppo, però, l’alimentazione standard odierna delle persone è del tutto inadeguata a fornire i principi nutritivi essenziali.
Gli integratori rendono qualsiasi stile di vita, in materia alimentare, significativamente migliore.

Vediamo come assimilare le corrette vitamine con gli alimenti in modo da garantirci una buona salute!

  1. Lievito di birra: contiene vitamina B12, altre vitamine del gruppo B, cromo e selenio. Si può diluire nei succhi di frutta. Volendo esiste in commercio la versione deamarizzata, dal gusto decisamente migliore.
  2. Germe di grano: Contengono vitamina E, magnesio, vitamina B e proteine vegetali. Se confezionate sotto vuoto sono uno dei migliori alimenti da supermercato (di solito si trova nei supermercati ben forniti e in quelli bio).
  3. Cereali e legumi in germogli: contengono ogni sorta di proteine, vitamine e minerali nonché fibra. Mangiateli crudi e frequentemente. Nei ristoranti vegetariani forniti di salar bar, i germogli sono la cosa migliore, probabilmente il cibo più completo che troverete. Hanno un basso contenuto di calorie e sono economici da preparare anche in casa.
  4. Succhi vegetali freschi e crudi: contengono carotene, vari minerali e vitamine. I succhi vegetali hanno un ottimo sapore e sono la migliore bevanda al mondo. Comprate un estrattore di succhi a bassa velocità e non la centrifuga che distrugge gli enzimi vivi contenuti nella frutta e nella verdura. La bassa velocità permette di preservare tutte le proprietà degli ortaggi. Nessun supplemento è paragonabile ad un estratto crudo e concentrato di verdura. Bevetene un po’ ogni giorno, partendo da una tazza per poi andare ad aumentare.
  5. Yogurt: contiene calcio, fosforo, batteri acidofili e bifidi, proteine e vitamine del gruppo B. Deriva dal latte ma è molto più facile da digerire e da assorbire. Evitate quello alla frutta, è pieno di zucchero.
  6. Grano, orzo, avena e riso integrali: contengono fibra, vitamine, minerali, proteine e carboidrati complessi. Chi fa uso di cereali integrali può evitare di prendere crusca o altri supplementi con funzione lassativa.
  7. Melassa: Contiene ferro. Scegliete la melassa primaria dal gusto dolce. Quella derivante dalla produzione di zucchero di canna ha un sapore amaro.
  8. Frutta secca e verdura cruda: Frutta e verdura, oltre alle elevate quantità di vitamine e minerali, contengono molta fibra, potassio e bioflavonoidi. Hanno poche calorie, contengono molte vitamine e sono la fonte migliore di vitamine naturali.

Se non riuscite a consumare almeno 3 degli alimenti sopra indicati vi consiglio di ricorrere ad un programma dietetico basato su degli integratori. Quando vi renderete conto che la salute mostra segni di cedimento, i supplementi diventeranno ancora più necessari. Ricordate che l’alimentazione, da sola, non può supplire alle esigenze nutrizionali di un organismo ammalato.

Prevenire è sempre meglio che curare, in particolar modo per i tempi in cui viviamo!

Dott.ssa Maria Papavasileiou
Dietista– Nutrizionista
Skype: dieta.milano
Linkedin: ch.linkedin.com/pub/maria-papavasileiou/33/88a/a55
Facebook: www.facebook.com/dietapersonalizzata
Web: www.dieta-personalizzata.it
Mail: info@dieta-personalizzata.it

 

LEGGI ANCHE

Potrebbe interessarti anche