23 Agosto 2013 |

Acne e terapie nutrizionali: ce ne parla l’esperta

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

L’acne è un grosso problema che mette a disagio non solo gli adolescenti ma anche gli adulti. Prima di seguire qualche cura, magari dannosa e basata su farmaci e peeling aggressivi, diamo un’occhiata alle cure naturali che sono realmente efficaci.


Partiamo da un presupposto: se esistesse una cura  miracolosa per l’acne, sicuramente lo sapremmo già. L’industria del farmaco è al lavoro da tempo per trovare un rimedio chimico e di sicuro impatto economico per quello che, fondamentalmente, rimane un problema di tipo alimentare. Tutte le aziende cercano di vendere e pubblicizzare ogni sorta di prodotto di dubbia efficacia.

Quelle brutte chiazze che deturpano i volti degli adolescenti, e non solo, sono davvero un big business. Senza dimenticare gli antibiotici che hanno molti effetti collaterali: molti adolescenti prendono dosi di tetracicline per oltre un mese!

Pensiamoci un attimo: se promuoviamo l’utilizzo di antibiotici per curare l’acne, vuol dire che stiamo cercando di dare la colpa di questo disturbo ai batteri. Ma i batteri si trovano su ogni volto umano, quindi perché alcune persone soffrono di acne ed altre no?

Non ci resta che indirizzare il nostro sguardo alla terribile alimentazione tipica degli adolescenti: una dieta ricca di alimenti scorretti (merendine, bevande gasate, zucchero, additivi chimici in abbondanza, burger etc) e di pochissimi alimenti corretti come cereali integrali, frutta, verdura e legumi.

Una delle funzioni della pelle è quella di eliminare gli scarti, ma la cute, da sola, non è in grado di svolgere questo compito con la stessa efficacia di quella di intestino e reni, quindi gli scarti si accumulano. L’eliminazione delle tossine, attraverso la pelle, presenta vari gradi di intensità. Una dieta basata sui fast food comporta un eccesso di lavoro per la pelle.

La prima cosa da fare, in caso di acne,  è un esame approfondito delle abitudini alimentari, qualcosa che non viene mai chiesto agli adolescenti. I dermatologi sostengono la teoria che l’acne è dovuta ad un’eccessiva produzione di oli nello strato cutaneo o all’otturazione dei pori dovuta agli ormoni. Questa teoria, però, non prende in considerazione il fatto che per alcuni adolescenti, come dicevamo prima, il problema dell’acne è molto accentuato mentre per altri no. L’acne può colpire anche in età adulta, perfino nella mezza età. Ma a cosa è dovuta la variazione nell’incidenza e nel grado dei sintomi? La risposta è, chiaramente, l’alimentazione.

Le teorie sulle terapie naturali hanno sempre sostenuto che eruzioni cutanee, foruncoli e altre malattie della pelle, più o meno gravi, rappresentano tentativi dell’organismo di purificarsi. L’organismo quindi deve cercare di auto purificarsi eliminando le tossine (di cui è ricco il cibo spazzatura).

Nella mia esperienza ho visto tanti ragazzi adolescenti che hanno iniziato a curarsi bevendo succhi vegetali freschi e prendendo un semplice integratore multivitaminico (senza ferro e vitamina A) due volte al giorno. La loro pelle si è ripulita velocemente.

In fin dei conti, cosa vi costa provarlo? Non avete nulla da perdere!

Dott.ssa Maria Papavasileiou
Dietista– Nutrizionista
Skype: dieta.milano
Linkedin: ch.linkedin.com/pub/maria-papavasileiou/33/88a/a55
Facebook: www.facebook.com/dietapersonalizzata
Web: www.dieta-personalizzata.it
Mail: info@dieta-personalizzata.it

 

Leggi anche:

  1. Microdermoabrasioni contro l’acne
  2. La vera dieta Detox
  3. I benefici dello yogurt

Potrebbe interessarti anche