27 Agosto 2019 |

La frutta fa ingrassare? Ti diciamo tutta la verità

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
La frutta che fa dimagrire. Tutta la verita!

Sfatiamo qualche mito su pesche, albicocche, kiwi e mirtilli

Se sei a dieta (ma anche se non lo sei) non rinunciare alla frutta. Questo alimento prezioso apporta vitamine e sali minerali, quindi è importante assumerla quotidianamente in quantità di 3-4 porzioni al giorno. Perché diciamolo una volta per tutte: scegli la frutta che non fa ingrassare e ne sono disponibili moltissime varietà.

Inoltre è ricca di acqua e fibre che stimolano la motilità intestinale (diminuendo l’assorbimento degli alimenti) ed il senso di sazietà.

Mangiando un frutto come spuntino arriverete ai pasti principali con meno appetito, mangerete di meno e quindi avrete indirettamente un effetto dimagrante.

Quindi nonostante il contenuto solitamente elevato di zuccheri semplici (prevalentemente fruttosio) la frutta è un alimento che non deve mancare nelle diete.

 

Ecco alcuni esempi:

  1. Il melone o anguria, ottimo frutto estivo, contiene soltanto 18 Kcal per 100 g di prodotto ed è invece ricchissimo di acqua, vitamina A e C.
  2. Le fragole sono un toccasana per l’alimentazione: contengono solo 29 Kcal per 100 g e sono ricche di vitamine C, K ferro e sodio.
  3. Le mele invece, considerate dalla tradizione popolare molto salutari, hanno qualche caloria in più (50 kcal per 100g) ma povere di vitamine, come vantaggio però contengono molte fibre. Una varietà di mele che ha meno calorie è l’Annurca che propone appena 40 Kcal per 100 gr.
  4. Mezzo pompelmo fornisce appena 39 Kcalorie ma assicura il 65% dell’apporto giornaliero di vitamina C. Le varietà rosse forniscono anche il 28% di vitamina A. Inoltre, il pompelmo ha un basso indice glicemico (GI), il che significa che rilascia zucchero nel flusso sanguigno più lentamente.
  5. Mirtilli neri e frutti di bosco in genere:  100 gr. forniscono solo 42 calorie ma il 12% dell’apporto giornaliero di vitamina C e manganese, nonché il 18% di vitamina K.
  6. Pesche e nettarine, prugne, ciliegie e albicocche sono a basso indice glicemico, a basso contenuto calorico e ricchi di sostanze nutritive come le vitamine C e A. Ad esempio, una pesca media (150 grammi) contiene 58 calorie, due piccole prugne (120 grammi) o quattro albicocche (140 grammi) hanno solo 60 calorie.
  7.  Il frutto della passione (18 grammi) contiene solo 17 calorie ed è una fonte di fibre, vitamina C, vitamina A, ferro e potassio. Con 5 frutti metti assieme il 42% dell’apporto giornaliero di fibre per meno di 100 calorie.
  8. Il kiwi è un’ottima fonte di vitamina C, vitamina E, acido folico e fibre e in due frutti piccoli (circa 100 gr. grammi) ha oltre 4 grammi di fibre per 61 Kcal.

Cos’è l’Indice glicemico

Per scegliere in modo corretto la frutta che fa dimagrire non dovete comunque valutare solo le calorie. Un parametro molte importante che va tenuto in considerazione é l’indice glicemico, ovvero la velocità con cui gli zuccheri contenuti nella frutta vengono assorbiti dall’organismo. Più é basso l’indice glicemico meglio é per la dieta!

Le mele, le pere, le albicocche e le pesche sono i frutti con minor indice glicemico in assoluto.

Per avere il corretto apporto vitaminico e per evitare l’insorgenza di intolleranze alimentari é comunque buona regola variare il più possibile la frutta che mangiate.

Come ridurre l’indice glicemico

Ci sono alcuni trucchi che ci permettono di imbrogliare il nostro organismo e di ridurre l’indice glicemico degli alimenti.

Per non ingrassare bisogna sempre abbinare ad ogni pasto il corretto rapporto fra zuccheri e proteine. Grazie a questo stratagemma la tiroide, la ghiandola responsabile della velocità con cui metabolizziamo gli alimenti, viene stimolata.

Il nostro corpo ha così un metabolismo più veloce e noi consumiamo più calorie, a tutto vantaggio della linea.

Quindi piuttosto che mangiare un frutto da solo saziati con un gelato alla frutta, meglio se preparato in casa per da evitare l’aggiunta di zuccheri extra;  mangia la pera cosparsa da scaglie di grana o prepara gustose insalate proteiche con frutta ed ortaggi (ad esempio a base di gamberetti, pompelmo e finocchi).

Ci guadagnerai in gusto, originalità ed anche nella linea.

Potrebbe interessarti anche