10 Aprile 2012 |

Prezioso collagene cos’è e a cosa serve? Come fare il pieno al nostro corpo?

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Il collagene è il principale elemento fibroso di pelle, tendini, cartilagini, ossa, denti, membrane, cornee e vasi dell’uomo e di tutti i vertebrati.

Il collagene è una proteina semplice formata esclusivamente da amminoacidi. E’ composto di tre catene, avvolte insieme in una tripla elica stretta. Ogni catena è lunga più di 1400 amminoacidi ed è formata da una sequenza ripetuta di tre amminoacidi. Un amminoacido ogni tre è glicina, molte delle posizioni rimanenti nella catena sono occupate da prolina e idrossiprolina.

Durante tutta la vita il collagene si rinnova continuamente. Nel tessuto osseo questo processo dura circa un anno, nel fegato un mese, nella pelle, a seconda delle proprietà personali, dai 140 ai 160 giorni.

Il collagene è responsabile di:

  • stato della pelle e, indirettamente, di alcuni altri organi
  • protezione meccanica dell’organismo da parte della pelle
  • mantenimento della qualità strutturale della pelle prevenzione della disidratazione, mantenimento dell’elasticità e della tonicità e riduzione al minimo delle rughe
  • funzione rinforzante del tessuto osseo dell’apparato scheletrico – la diminuzione della produzione di collagene dà inizio al processo di perdita della massa ossea, cioè all’osteoporosi
  • resistenza dei tendini.

Collagene e invecchiamento

Con il passare degli anni, la quantità di collagene generata dal nostro corpo si riduce notevolmente. La pelle diminuisce notevolmente la quantità di collagene con conseguenze quali delle rughe, grinzosità, macchie scure, perdita di elasticità e lucentezza della pelle. Anche i capelli perdono la loro lucentezza e corposità. Una carente produzione di collagene causa dei danni anche internamente al nostro corpo: i tessuti dei muscoli si degradano perché la quantità di collagene inizia ad essere inadeguata. Siffatte complicazioni cominciano a preoccuparci quando le sollecitazioni e le distorsioni diventano più intense. I gesti abituali , come compiere un balzo o spostarci rapidamente, diventano difficili ed accrescono i dolori delle articolazioni.

Un esame utile per valutare lo stato del collagene è la collagenografia o collagenometria, che consente di effettuare misurazioni rapide e precise del collagene. Questo esame permette di individuare carenze di collagene e disturbi/patologie ad esse correlati: invecchiamento precoce della pelle, rughe causate da deficienza del collagene, dolore e danno alle giunture per la perdita di collagene, osteoporosi, collagenosi, cambiamenti sistematici del tessuto connettivo quali sclerodermia, psoriasi, debolezza generale del tessuto connettivo…

Numerosi sono gli integratori a base di collagene (e talora altri principi attivi) che consentono una supplementazione nel caso di carenze.

Fonte: Antiaging Club

www.antiagingclub.it

Potrebbe interessarti anche