19 Maggio 2015 |

I profumi del buonumore, ecco gli odori che ci fanno stare bene

di Claudia Scorza

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Quali sono i profumi del buonumore?Ecco gli odori che ci fanno stare bene e che sono in grado di influenzare in maniera positiva il nostro umore e l’andamento della nostra giornata. Secondo alcuni studi, infatti, una parte del nostro cervello è capace di gestire le nostre reazioni emotive davanti a determinati profumi. Scopriamo cos’è e come funziona l’aromaterapia?

I profumi hanno la capacità di agire sul nostro cervello e di regalarci una sensazione di serenità, benessere o di energia, a seconda del tipo di odore e della persona. Infatti, quelli che per qualcuno sono profumi gradevoli e rilassanti, per altri possono essere odori sgradevoli che non incidono sul benessere psicofisico.

Vi sarà capitato di sorridere appena svegli sentendo il profumo del caffè sul fornello? O di avere una sensazione di relax sentendo il profumo di sottobosco e natura in uno spazio all’aria aperta? Ecco, questi sono un forte richiamo emozionale che riescono ad accomunare la maggior parte di noi facendoli riconoscere come odori piacevoli e rassicuranti.

Quelli che noi sentiamo come odori, in realtà compiono un lungo percorso per arrivare ad essere così come li percepiamo; essi sono il frutto di una combinazione di particelle che inviano un messaggio al nervo olfattivo e che, a sua volta, manda un segnale ad una determinata area del cervello adibita a tale attività, capace di gestire le nostre reazioni davanti a determinati profumi.

In questo caso, l’allenamento a sentire odori che ci fanno piacere, può diventare una vera e propria terapia dei profumi che aiuta a migliorare il nostro buonumore giornalmente. Una buona abitudine potrebbe essere quella di sforzarsi di trovare aromi piacevoli anche in luoghi dove difficilmente si trovano: il profumo del pane appena sfornato passeggiando tra le vie di una città trafficata o il profumo di resina all’interno di un parco cittadino sono degli esercizi perfetti per mantenere alto il nostro buonumore.

L’aromaterapia svolge una funzione importante in questo senso, in quanto si serve proprio di piante, fiori e aromi per ricavarne le essenze profumate sotto forma di oli essenziali ricchi di proprietà e benefici specifici per il trattamento di diversi tipi di problemi o disturbi. L’effetto dei profumi sulla mente sembra agire a livello profondo andando a smuovere i nostri stati emozionali e coinvolgendo il lato psicologico di ognuno di noi.

Ma quali sono i gli aromi e le essenze che fanno bene all’umore? Al primo posto troviamo sicuramente il profumo dei fiori che è alla base dell’aromaterapia: fiori come rosa e lavanda hanno un potere rilassante immediato, capace di tranquillizzare e rasserenare chiunque. Ad esempio, la rosa contrasta il senso di tensione perenne, nervosismo e attacchi di ansia e per questo si consigliano dei massaggi rilassanti alla sera prima di andare a letto, diluendo l’essenza di rosa con altri oli essenziali. Allo stesso modo, la lavanda è un calmante molto indicato in caso di insonnia e quindi da tenere a “portata di naso” in camera da letto prima di coricarsi. Tra le varietà di fiori più profumate ci sono poi il gelsomino, perfetto per chi soffre di depressione, i lillà, i fiori di camomilla e di tuberosa, il profumo di bergamotto che allevia l’ansia, il caprifoglio, il neroli che riduce lo stress e diminuisce ansia e depressione e i fiori d’arancio, calmanti che liberano la mente.

Anche le piante aromatiche influiscono sul buonumore e per questo è consigliabile assumerne in notevoli quantità negli alimenti come condimento e sotto forma di tisane. Rosmarino, eucalipto, basilico e menta hanno, infatti, una profumazione capace di attivare l’organismo fornendogli grande energia e donando una sensazione di positività e voglia di fare a mente e corpo. Inoltre, secondo uno studio condotto nel Regno Unito alla Northumbria University di Newcastle, il rosmarino avrebbe anche delle proprietà che potenziano la memoria; se poi lo unite all’olio essenziale di limone potrete stimolare il sistema nervoso in modo naturale aiutando la concentrazione.

Inoltre, il profumo di alcune spezie ha un impatto positivo sulla mente e contribuisce a creare una sensazione di benessere per tutto il corpo. L’essenza di vaniglia, ad esempio, aiuta a combattere attacchi di fame improvvisa, forse perchè è ciò che di più simile c’è in natura al latte materno, ma anche la cannella, semi di cardamomo e i chiodi di garofano sono perfetti per ritrovare una sensazione di benessere e positività.

Secondo una ricerca condotta da alcuni sudiosi della Corea del Sud, anche l’aroma del caffè mette buonumore, diventando un anti-stress naturale anche per chi abitualmente non consuma caffè. Perchè non iniziare la giornata con il passo giusto con il profumo di caffè che invade tutta la casa? Il segreto è imparare a riconoscere gli aromi capaci di mettere il buonumore per circondarci di aromi che amiamo e che hanno benefici per mente e corpo, così da far diventare i profumi una vera e propria terapia naturale per mantenere il nostro umore positivo e aggiustare le giornate storte.