Bruxismo: sintomi, cause e rimedi

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Ne avrete sicuramente sentito parlare, ma probabilmente non sapete che il termine medico con cui si indica il digrignare dei denti, dovuto alle contrazioni della muscolatura masticatoria durante il sonno, è “bruxismo”. Come si fa a sapere se si soffre di bruxismo? Può indicarvelo la persona che dorme insieme a voi oppure basta mettersi davanti allo specchio con i denti ben allineati appoggiando l’arcata dentale superiore a quella inferiore e controllare se tra gli incisivi superiori e inferiori ci sono degli spazi: se c’è significa che anche voi la notte digrignate i denti.

Cause de bruxismo

Nonostante numerosi studi scientifici nessuno sa davvero da cosa dipenda e quale sia la causa che lo provoca. Potrebbe trattarsi di stress, ansia, o di un abitudine acquisita durante l’età infantile. Dunque è possibile che casi di bruxismo siano sporadici o legati a periodi di particolare nervosismo o tensione.

Sintomi ed effetti collaterali

Chiaramente questo tipo di patologia ha delle conseguenze dirette sulla salute dei denti, ma nei casi più gravi i sintomi più comuni legati al bruxismo sono mal di testa e mal d’orecchie, inoltre per chi vi dorme vicino questa condizione potrebbe anche rivelarsi fastidiosa. In alcuni casi il digrigno notturno può anche rovinare lo smalto dei denti o addirittura scheggiarli, o ancora causare dolori facciali e a lungo andare anche problemi alla mandibola.

Cura e rimedi

Sia che a causare il bruxismo sia un fatto fisico o psicologico, è possibile tenere sotto controllo il problema cercando un modo per rilassarsi prima andare a dormire. Un bagno caldo, una camomilla, una tisana rilassante, tutto ciò che può contribuire a rilassarci andrà bene. Per correggere questo disturbo, soprattutto negli adulti, è possibile indossare un bite, una sorta di mascherina paradenti da indossare durante la notte, perché crea una barriera protettiva tra le arcate dei denti. In ogni caso, se il problema persiste, vi consigliamo di parlare del problema con il vostro dentista e con il vostro medico di fiducia per cercare di risalire al tipo di causa che provoca il vostro bruxismo.

Potrebbe interessarti anche