Alito cattivo, le cause e i rimedi naturali

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

L’alito cattivo, la cosiddetta “alitosi”, è un problema che colpisce il 25% degli italiani, il 6% in modo permanente. Ci sono molti fattori che possono scatenare l’alitosi, primo fra tutti un’errata igiene orale, ma anche una cattiva alimentazione, problemi alle vie respiratorie, malattie metaboliche. Cerchiamo di capire dettagliatamente che cos’è l’alitosi, cosa la causa e come possiamo debellarla con metodi naturali.

Che cos’è alitosi?

L’alitosi è lo sgradevole odore che si emette dal cavo orale durante la respirazione

Da cosa è causata l’alitosi?

L’alitosi può manifestarsi per molti fattori:

  • scarsa o errata igiene di denti, bocca e lingua
  • carie non curate
  • infezioni del cavo orale
  • tonsillite
  • cattiva digestione
  • malattie delle vie respiratorie (sinusite, bronchite, eccetera)
  • diabete
  • problemi ai reni o al fegato
  • fumo
  • assunzione di alcool
  • consumo eccessivo di alimenti come cipolla, peperoncino e aglio
  • intolleranze alimentari
  • stress

Ci sono dei cibi, in particolare, che possono aggravare il problema, anche in mancanza di una di una vera intolleranza, come latticini, zucchero e caffè. Stabilita la causa, con l’aiuto del medico di famiglia che saprà indirizzarvi verso lo specialista più adatto, sarà facile risolvere il problema, eliminando ciò che provoca l’alitosi. Esistono, inoltre, esami specifici, come i test BANA e l’esame per mezzo di alitometro, che possono individuare le cause dell’alitosi.

Come curare l’alitosi con metodi naturali?

Per prima cosa, prestare massima attenzione all’igiene orale: munitevi di spazzolino e dentifricio anche in ufficio perché la proliferazione dei batteri, dopo aver pranzato, aumenta sensibilmente.  I rimedi naturali più usati per arginare l’alitosi sono:

  • tea tree, poche gocce sullo spazzolino prima di aggiungere il dentifricio
  • chiodi di garofano, da masticare all’occorrenza
  • uso di erbe come il basilico, il prezzemolo, menta piperita e il timo, anche in decotti e tisane
  • uso di un collutorio “fai da te” a base di tea tree, olio essenziale di limone e olio essenziale di menta piperita
  • consumare tè verde e tè nero, meglio se a fine pasto.

Potrebbe interessarti anche