Tonsille infiammate, cause e rimedi

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Linfonodi

Uno dei disturbi più fastidiosi è di certo il mal di gola, uno di quei malanni di stagione che raramente ci fa rimanere a letto (anche quando dovremmo) ma rende davvero complicate le giornate. Diventa difficile deglutire qualsiasi cosa, parlare è un tormento, il fumo (attivo e passivo) peggiora la situazione. Spesso, quello che chiamiamo comunemente “mal di gola” è una tonsillite, disturbo che colpisce frequentemente i bambini, ma che non risparmia gli adulti. Vediamo, nel dettaglio, cos’è la tonsillite e come curarla.

Cos’è la tonsillite?

La tonsillite è l’infiammazione che colpisce le tonsille palatine. Il compito delle tonsille è quello di creare una barriera tra l’organismo e i germi che entrano dalla bocca e dal naso. Per questo, il 70% delle tonsilliti è di natura virale, dunque causata da un virus.

Quali sono i sintomi della tonsillite?

La tonsillite si manifesta con:

  • mal di gola
  • febbre
  • difficoltà nel deglutire
  • nausea
  • cefalea
  • linfonodi del collo gonfi

Il medico può stabilire se soffrite di un’infiammazione delle tonsille semplicemente osservandole: se appaiono arrossate, gonfie, ricoperte di puntini bianchi, allora non c’è dubbio.

Da cosa è causata la tonsillite?

Per via della loro funzione di barriera protettiva, le tonsille vengono a contatto con un’infinità di batteri e virus; a volte, anche per via di piccoli cedimenti del sistema immunitario, batteri o virus riescono ad infettare le tonsille, causando l’infiammazione. Le tonsilliti sono in maggioranza di origine virale. Questa patologia è molto comune tra i bambini, soprattutto sotto i 12 anni, e gli adulti che la contraggono sono generalmente maestre, educatori, pediatri e, in generale, tutte quelle figure che passano molto tempo a contatto con i bambini, genitori compresi!

Come curare la tonsillite?

Quando la tonsillite è di origine batterica, i medici provvedono a somministrare un antibiotico, solitamente l’amoxicillina. L’antibiotico, però, non ha alcun effetto quando l’infiammazione è virale e, quando una tonsillite compare per via di un virus, viene curata con antinfiammatori e cortisone, anche se non esiste un protocollo di cura standard.

Seguendo “ i consigli della nonna“, con una tonsillite in corso è necessario:

  • riposare
  • non prendere freddo e mantenere costante la temperatura in casa
  • lavare spesso le mani (questa è una norma che andrebbe sempre seguita!)
  • non fumare
  • affidarsi a brodo, latte e tè caldi, per recuperare i liquidi e “ammorbidire” le tonsille
  • consumare un ghiacciolo, aiuta a spegnere l’infiammazione

Metodi naturali che aiutano a migliorare la situazione quando si ha una tonsillite:

  • fare gargarismi con acqua e sale
  • usare rimedi fitoterapici come il ribes nigrum, la rosa canina e l’agrimonia eupatoria
  • assumere mercurius solubilis se l’infiammazione è batterica e  l’hepar sulfur se l’infiammazione è purulenta.

Potrebbe interessarti anche