09 aprile 2014 |

Allergie di stagione, come combatterle

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Le allergie di stagione sono un vero tormento per moltissime persone, specialmente in primavera; vediamo, allora, come combatterle! I sintomi più comuni sono simili a quelli del raffreddore: naso che cola, sternuti ripetuti, occhi gonfi, spossatezza e insonnia. Se per qualcuno rappresentano un fastidio passeggero, per altri possono essere davvero molto debilitanti, influendo sul rendimento scolastico e lavorativo.

La causa è un’eccessiva reazione del sistema immunitario ad alcuni fattoti scatenanti presenti nell’aria, come la polvere, peli o forfora di animali domestici e muffe. Questi allergeni sono in agguato in ogni momento dell’anno ma, il principale responsabile delle allergie di stagione è il polline di alcune piante, che compare seguendo un calendario specifico:

  • i pollini delle graminacee sono i principali responsabili delle allergie di primavera (da aprile a giugno):
  • anche le oleacee colpiscono con la primavera, da maggio a giugno;
  • in estate, da luglio a settembre, dobbiamo fare i conti con le composite;
  • da marzo a ottobre con la parietaria;
  • da gennaio a maggio con le betullacee (betulle);
  • e da febbraio a fine marzo con le cupressacee (Cipresso).

Le allergie si possono sviluppare in qualsiasi momento durante la vita e tendono a essere meno intensi col passare degli anni; infatti, a soffrire di più sono i bambini e i giovani, soprattutto i maschi. Ci sono poi alcuni fattori che fanno aumentare il rischio di sviluppare allergie stagionali: ereditarietà, esposizione prolungata e continuata agli acari della polvere, esposizione al fumo di sigaretta nel primo anno di vita, e in più, sembrerebbe, che essere il primogenito non sia un vantaggio.

Per alleviare i sintomi dell’allergia esistono una moltitudine di farmaci in tutte le forme, dalle compresse alle gocce. Certo, però, che un uso eccessivo può essere nocivo per la salute. Allora, per non esagerare con i farmaci si può ricorrere a rimedi alternativi. I rimedi naturali possono essere utilizzati come alternativa o come supporto alla terapia farmacologica. Non tutti reagiscono allo stesso modo alle cure, è necessario dunque, provarne diverse per trovare quella che ci fa stare meglio, anche con l’aiuto del medico.

I rimedi naturali per combattere le allergie di stagione

Se le piante da un lato ci fanno ammalare, dall’altro ci possono aiutare a guarire, eccone alcune:

  • Ribes (Ribes Nigrum): forse il più potente rimedio naturale contro le allergie, i suoi effetti sono paragonabili a quelli del cortisone ma essendo più lento ad agire è necessario iniziare la terapia qualche settimana prima che si sviluppi l’allergia.
  • Perilla (Perilla frutescens): è una pianta proveniente dall’Asia Orientale dai molteplici effetti benefici, confermati anche scientificamente. Contro i sintomi delle allergie è utile come antiinfiammatorio
  • Rosa canina: è un potente antinfiammatorio e antiossidante. Le sue proprietà la rendono un utile rimedio per la prevenzione delle allergie, con sintomi legati all’apparato respiratorio.
  • Adatoda (Adhatoda Vasica): broncodilatatore e antistaminico. Di aiuto in caso di tosse, anche acuta.

 

 

Potrebbe interessarti anche