Cistite, cause e rimedi

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Alzi la mano chi non conosce la fastidiosissima cistite, quella (abbastanza) nota infezione delle vie urinarie che rende molto dolorante la vescica e ci fa correre continuamente in bagno!

Secondo i dati del Ministero della Sanità, 1 donna su 4 soffre di cistite una volta all’anno ed il rischio di infezione aumenta con il progredire dell’età.

Cause della cistite nelle donne

Diciamo subito che esistono un forma acuta e una forma cronica di cistite. La seconda è l’evoluzione negativa e non ben curata della prima.

La causa principale è sicuramente l’infezione da Escherichia Coli, una specie batterica che si trova normalmente nell’intestino e che occasionalmente può infettare anche la vescica, causando i fastidiosi sintomi della cistite.

Poiché l’uretra (il canale attraverso cui l’urina va dalla vescica verso l’esterno) è molto più corta nelle donne rispetto agli uomini, il sesso femminile ha più rischi di contrarre nell’apparato urinario infezioni causate da batteri fecali.

Purtroppo anche altri batteri possono causare la cistite, ad esempio alcune specie di Stafilococco che spesso sono la causa principale di cistiti nelle giovani donne.

Altri fattori di rischio sono i rapporti sessuali frequenti, l’età, le gravidanze, la menopausa e l’uso di creme spermicide. Anche la stitichezza può favorire l’insorgenza della cistite.

Sintomi della cistite

La cistite insorge di solito all’improvviso ed è caratterizzata da stimolo vescicale doloroso seguito dall’emissione di poche gocce di urina. Un dolore pungente al basso addome si associa nei giorni successivi allo stimolo frequente a urinare. A volte le urine possono essere torbide o con presenza di sangue. Può anche capitare, a seconda dei batteri che la provocano, che la cistite si associ a febbre.

Rimedi contro la cistite

Se la cistite non passa velocemente e da sola dopo il primo giorno di fastidi, è bene consultare il medico per intraprendere una terapia antibiotica come la Fosfomicina o altri, a seconda della diagnosi.

LEGGI: ANTIBIOTICI NATURALI, SCOPRI QUALI SONO

Prima di arrivare all’assunzione degli antibiotici, è comunque bene prendere le seguenti precauzioni e usare le seguenti strategie naturali per combattere questa infezione:

Bere molta acqua è il più efficace rimedio naturale contro la cistite. Quanto? Almeno 2 litri di acqua al giorno per ripulire la vescica da batteri e ristagni.

Evitare la stitichezza con tisane depurative e disintossicanti. In questo senso vanno assunti anche i fermenti lattici e alimenti lassativi come verdure e cereali integrali.

Tra i rimedi decisamente naturali e di successo c’è il succo di ribes o mirtillo rosso che grazie al suo effetto antibatterico agisce come rimedio fitoterapico contro la cistite.

L’igiene perineale va curata in modo attento e deve essere quotidiana: il movimento della pulizia deve essere sempre nel verso che va dalla vagina verso l’ano, per evitare di contaminare la vagina con materiale fecale e dare così il via a un’infezione.

I tessuti intimi devono traspirare, altrimenti si determina la proliferazione di stafilococchi. È necessario quindi evitare di usare ripetutamente biancheria sintetica e pantaloni eccessivamente aderenti. Fare attenzione ad asciugamani e luoghi dell’igiene intima: chi soffre di cistite deve usare tessuti disinfettati, personali e sempre molto puliti.

Potrebbe interessarti anche