Lingua bianca, cause e rimedi

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Quante volte vi sarà accaduto di ritrovarvi la lingua bianca, come se sopra ci fosse una strana patina. A cosa è dovuto? Dipende, le cause possono essere diverse e tendono a cambiare da soggetto in soggetto. In qualche caso, inoltre, questo aspetto biancastro viene anche associato ad alito cattivo e a salivazione un po’ più acida del solito. Ma cerchiamo insieme di capire quali possono essere le cause, ed eventualmente i rimedi, per le patologie che tra i sintomi annoverano anche la lingua bianca.

Cause della lingua bianca

Una delle cause più comuni della lingua bianca riguarda senza dubbio un’alimentazione scorretta e poco equilibrata. Cibi particolarmente zuccherati o grassi possono causare uno squilibrio della flora batterica, favorendo la produzione di muco e di germi. Viceversa, un regime alimentare troppo rigido, può causare il ristagno del muco nell’apparato digerente, coinvolgendo anche la lingua: basta trovare il giusto compromesso tra i due eccessi.

La causa più scontata ovviamente riguarda l’igiene orale, e questo perché o ci si lava troppo poco i denti e si dimentica di dare una spazzolata anche alla lingua, o si usano dei prodotti poco efficaci. Anche una bassa salivazione può contribuire alla formazione della patina biancastra sulla lingua, ma in generale la secchezza del cavo orale può dipendere da tantissimi fattori: da terapie farmacologiche, idratazione insufficiente, ma anche la scorretta abitudine di respirare con la bocca piuttosto che con il naso.

La patina bianca sulla lingua, inoltre può dipendere anche da alcune patologie che riguardano fegato e stomaco e che di fatto sono connesse anche a frequenti problemi di alitosi e, in generale, a sintomatiche varie che riguardano il cavo orale.

Rimedi per la lingua bianca

Ovviamente variano in relazione alla causa che provoca questo piccolo effetto collaterale, ma in primis dovremmo prenderci cura in modo adeguato dell’igiene del cavo orale, spazzolando denti e lingua dopo ogni pasto e utilizzando anche il collutorio: di norma i denti andrebbero lavati tre volte al giorno, utilizzando anche il filo interdentale o la fettuccia la sera prima di andare a dormire.

Bisognerà invece agire sull’alimentazione se il problema deriva da uno squilibrio alimentare, seguendo un regime alimentare equilibrato ricco di molta frutta e verdura, ma anche di carboidrati e proteine. Se la patina bianca sulla lingua dipende invece da una determinata terapia farmacologica o da un malattia intestinale o epatica, ovviamente dovrete curarne la causa consultando uno specialista o il vostro medico di fiducia. In ogni caso, è consigliato utilizzare collutori freschi per lenire i cattivi odori che possono derivarne.

Potrebbe interessarti anche