31 gennaio 2014 |

Dolori alle ovaie, tutte le cause e i rimedi

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Le ovaie sono una parte importante del sistema riproduttivo femminile. Il loro compito è duplice: esse producono gli ormoni, compresi gli estrogeni, che scatenano le mestruazioni ed hanno anche il compito di rilasciare un ovulo ogni mese per la fecondazione.

Le ovaie sono situate nella parte inferiore dell’addome, perciò il dolore ovarico viene avvertito il più delle volte in quella zona compresa tra l’ombelico e il bacino.

Quali sono le cause che lo possono scatenare?

Il dolore alle ovaie può essere acuto o cronico. Il primo si manifesta rapidamente (in pochi minuti o giorni) e va via in un breve periodo di tempo. Il dolore cronico, di solito, inizia in modo più graduale è può durare per diversi mesi.
Ancora, il dolore alle ovaie può essere continuo o può andare e venire. Esso può peggiorare con alcune attività, come l’esercizio fisico. Esso può essere lieve o anche tanto grave da interferire con la vita quotidiana.

In genere è bene sapere con precisione:

  • Dove si sente il dolore?
  • Quando è cominciato?
  • Quante volte si sente dolore durante il giorno, il mese ecc.?
  • Fare un’attività migliora o peggiora il dolore?
  • E’ un dolore lieve, un bruciore o un indolenzimento?

Test diagnostici come l’ecografia e altri tipi di indagini ecografiche possono condotti per scoprire la causa del dolore qualora non divenga subito nota attraverso una visita ginecologica.

Cisti ovariche

Le cisti sono sacche piene di liquido che si possono formare nelle ovaie. Sono molto comuni nelle donne, soprattutto durante l’età fertile. Spesso si formano durante il processo di ovulazione. Ad esempio, quando l’ovulo non viene rilasciato o quando il follicolo non si sfalda e non viene espulso completamente. Le cisti ovariche di solito non causano sintomi gravi e passano da sole. Tuttavia, possono creare un dolori lievi o acuti alle ovaie

Altri sintomi di cisti ovariche sono:

  • Periodi mestruali irregolari
  • Il dolore durante il rapporto sessuale o movimenti intestinali
  • Nausea o vomito
  • Sentirsi piene dopo aver mangiato una piccola quantità di cibo
  • Gonfiore

Rimedi

Le cisti ovariche vengono diagnosticate con un esame pelvico tramite gli ultrasuoni. La maggior parte delle cisti ovariche vanno via da sole e se non danno sintomi fastidiosi il medico può decidere di controllare periodicamente la loro dimensione. Nel caso creino particolari fastidi e dolori, invece, esse vengono trattate in laparoscopia.

Dolori alle ovaie prima  e dopo le mestruazioni

Ovviamente, i dolori alle ovaie possono dipendere dalle fasi del ciclo. E’ noto come, durante l’ovulazione (13-18 giorno del ciclo) facciano sempre male una o entrambe le ovaie. Anche durante le mestruazioni i dolori alle ovaie possono presentarsi o aumentare se erano già presenti nei giorni precedenti.

Rimedi

In questi casi, se il dolore è forte si può prendere un analgesico o una camomilla e la borsa dell’acqua calda. Questo tipo di dolore non ha nulla di preoccupante. Molti ginecologi consigliano la analgesia preventiva per evitare il dolore acuto durante le mestruazioni.

Dolori alle ovaie durante la gravidanza

Questi dolori possono essere normali soprattutto nel primo e nel secondo mese di gravidanza, quando si impianta l’embrione. Tuttavia, i dolori alle ovaie in gravidanza andrebbero segnalati al medico che, a seconda della settimana di gestazione, può diagnosticare o meno dei problemi e decidere una visita.

Quando sono preoccupanti?

I dolori alle ovaie non sono quasi mai sintomo di cancro perchè quest’ultimo è asintomatico il più delle volte. Ovviamente, in stadio avanzato di alcune forme di cancro ovarico, invece, questi dolori sono possibili.

Anche l’endometriosi può dare dolori alle ovaie. Una certa accortezza bisogna infine averla quando i dolori sono associati a perdite e spotting.

Potrebbe interessarti anche