18 Gennaio 2019 |

Resveratrolo: perchè fa bene e quali sono gli alimenti che lo contengono

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Il resveratrolo è una sostanza contenuta nell’uva rossa e ha notevoli benefici sulla salute; per questo motivo molti avevano da più parti sostenuto l’importanza di bere anche piccole quantità di vino rosso a tavola. In realtà, la soluzione ottimale resta quella di consumare uva rossa in abbondanza. Ma perchè il resveratrolo fa bene alla salute e quali altri alimenti lo contengono?

Resveratrolo: perchè fa bene?

Ci sono diverse ragioni per cui il resveratrolo fa bene alla salute. Si tratta, anzitutto, di un antiossidante naturale. Gli antiossidanti sono sostanze che ci aiutano a combattere i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare. Assumere antiossidanti in quantità elevate, quindi, ci aiuta a combattere l’invecchiamento in toto: non solo l’invecchiamento della pelle, ma anche quello degli organi e dei tessuti di tutto il corpo. Di conseguenza, si riescono anche a prevenire tutte quelle patologie legate a questo, come il cancro e le malattie degenerative del sistema nervoso come ad esempio l’Alzheimer.

Ma c’è di più: tra tutti gli antiossidanti – contenuti soprattutto nella frutta e nella verdura – il resveratrolo è considerato uno dei più efficaci nella lotta all’invecchiamento. Insomma, una vera e propria fonte di giovinezza!

Altri benefici del resveratrolo

Oltre a prevenire e combattere l’invecchiamento precoce, questo potente antiossidante ha anche altre proprietà benefiche per la salute. Secondo alcune ricerche scientifiche, infatti, il resveratrolo aiuta anche a ridurre il livello di colesterolo cattivo (LDL) nel sangue e per questo aiuta anche a prevenire le malattie cardiache e cardiovascolari, come l’ipertensione, l’aterosclerosi e l’infarto. Pare anche che questo antiossidante abbia un generale effetto benefico sull’organismo, limitandone l’infiammazione organica. Infine, il resveratrolo agisce anche nel controllo del metabolismo. Assumere regolarmente questa sostanza antiossidante, quindi, aiuta anche a tenere sotto controllo il peso corporeo e l’assimilazione dei grassi.

Per assicurarsi questi benefici, la dose giornaliera ideale raccomandata di resveratrolo è di 30 mg al giorno. Ma, date le innumerevoli proprietà di questa sostanza, quali sono gli alimenti che permettono di farne incetta?

Resveratrolo: quali sono gli alimenti che lo contengono

Il resveratrolo è contenuto in grandi quantità nell’uva rossa. Per questo, se si vuole assumere questa sostanza antiossidante, si dovrebbe consumare uva rossa oppure il suo succo. Il vino rosso contiene buone quantità di questa sostanza, ma ha anche effetti nocivi sulla salute, se assunto in grandi quantità. Non si può pensare, dunque, di bere vino rosso per assicurarsi un buon apporto di questa sostanza!

Vero è anche che ci sono altri alimenti che contengono il resveratrolo; tra questi anche i frutti di bosco (in particolare mirtilli e more), la frutta secca in genere (come gli arachidi e i pistacchi) e i prodotti contenenti cacao, che hanno fino a 18, 5 mcg di questa sostanza per porzione da 100 grammi. Si tratta di un decimo della concentrazione presente nel vino rosso. Insomma, è un apporto modico rispetto all’uva rossa, ma è una buona notizia per gli amanti del cacao!

Infine potete assumere questo antiossidante ricorrendo agli integratori che trovate in commercio, senza superare le dosi raccomandate.

Leggi anche:

Potrebbe interessarti anche