31 agosto 2018 |

Cos’è e come funziona la dieta dell’archetipo

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Ecco in cosa consiste la dieta dell’archetipo, che promette di far perdere peso seguendo le caratteristiche caratteriali e comportamentali di ciascuna donna. Secondo questa dieta, le donne vengono suddivise in quattro archetipi, ovvero in quattro categorie che individuano le caratteristiche peculiari di ogni donna. Vediamo meglio di cosa si tratta!

La “dieta dell’archetipo” è stata ideata dalla nutrizionista Dana James, dietologa ed esperta in terapie comportamentali. Ma cos’è e come funziona? La dieta dell’archetipo individua le caratteristiche, le debolezze e i punti di forza di ogni donna che influenzano il rapporto con il cibo e con il peso corporeo. Ma quali sono gli archetipi femminili di questa dieta? Scopriamo in quale categoria vi rispecchiate!

La Wonder Woman sempre impegnata

La wonder woman è l’archetipo della donna sempre impegnata, a cui una giornata non basta mai. In generale è una donna in carriera e di successo, ammirata per ciò che fa, ed è proprio per questo che non trova mai un po’ di tempo per se stessa e per preparare da mangiare. Quando finalmente stacca dal lavoro, tende a mangiare male, soprattutto di sera, saltando spesso i pasti principali ed improvvisando spuntini poco dietetici e salutari nei ritagli di tempo disponibili. Tutto questo, ovviamente, si riflette sul suo peso, sulla salute e sulla sua forma fisica ed è così che tende ad accumulare grasso e chili di troppo sulla pancia e sui fianchi.

Cosa si consiglia a questo archetipo? Sicuramente frutta e verdura ed in particolare gli alimenti gialli o arancioni, come per esempio agrumi, peperoni gialli, zucca, ananas. Per la “wonder woman” è importante anche sfogarsi e allo stesso tempo fare delle attività sportive anti-stress, come per esempio esercizi di yoga o di respirazione. No, invece, ai cibi dolci o confezionati e all’alcol; da preferire succhi, frutta fresca e sorbetti di frutta. E’ poi necessario programmare gli orari per la cena e i pasti principali con menu piuttosto semplici: carne o pesce alla griglia, contorni di insalate o verdure, pasti sempre bilanciati. La bevanda consigliata è invece il tè alle rose.

La donna accudente

La donna accudente è colei che non ha tanto tempo per sè stessa perché si occupa essenzialmente degli altri: del marito, dei figli, dei propri parenti; anche al lavoro tende a essere colei di cui tutti un po’ si approfittano. Nelle amicizie è poi la classica spalla su cui piangere e non riesce a dire di no quando le chiedono un favore. Dolce ed empatica, tende a preferire i cibi dolci o salati, gelati, snack, biscotti, pizze rustiche, cioccolato. La donna accudente finisce, insomma, per essere molto golosa, riversando le sue frustrazioni personali sul cibo. In questo modo, però, tende ad ingrassare.

Cosa si consiglia a questo archetipo? Imparare anche a negarsi, a dire di no ogni tanto senza sentirsi per forza in colpa ed essere meno accondiscendente. Consigliati i pasti poco abbondanti ma frequenti e bilanciati, con proteine e grassi buoni, nonchè una limitazione dei carboidrati. Consigliatissimo anche lo sport e la palestra, da fare da mezzora al giorno a un’ora per tre volte alla settimana. Da preferire anche le camminate a piedi e i cibi rossi (ciliegie, fragole, pomodori, barbabietole). Le bevande da preferire sono invece il tè al cardamomo o all’ibisco.

La femme fatale

La donna femme fatale è audace, giocosa, magnetica, molto attenta al suo aspetto e al cibo che mangia. Non è mai eccessivamente in sovrappeso e tende ad essere piuttosto critica con sé stessa e con gli altri. Ama mostrarsi in modo impeccabile, ama lo shopping, il trucco, i cosmetici, le scarpe e gli accessori moda. Per lei è fondamentale colpire, farsi notare, essere attraente a tutti i costi. Tuttavia la femme fatale nasconde con cura una certa insicurezza insita dentro di lei e teme di non essere mai abbastanza. In tal modo tende a stare attenta al cibo, ma di tanto in tanto si abbuffa ed esagera.

Cosa consiglia la dieta dell’archetipo? Lasciar perdere un po’ l’ossessione per dieta e il corpo perfetto che rallentano il metabolismo. La dieta, poi, dovrà essere ben bilanciata e si dovrà ridurre il tempo in palestra. I cibi da prediligere sono quelli verdi: vedure a foglia verde, crucifere, insalate, broccoli, spinaci, piselli, avocado. Si consiglia anche di limitare i carboidrati e i cibi dolci e salati. Le bevande da preferire sono invece il tè bianco o il tè matcha.

La donna eterea

La donna eterea è sognatrice, creativa, espressiva, intuitiva, sempre con la testa tra le nuvole. Mangia distrattamente ed è in genere magra, ma presta poca attenzione al cibo e soprattutto all’attività fisica. Il rischio è quello di sembrare una donna troppo esile e poco tonica, con poca massa grassa e muscolare. Se tende a ingrassare, lo fa perché mangia a caso, un po’ come capita. Spesso segue un’alimentazione dettata da scelte etiche e non di salute o estetiche. Il risultato? La pancia appare gonfia e si hanno problemi digestivi.

Cosa consiglia la dieta dell’archetipo? Sicuramente i cibi vitaminici e i cibi color porpora, come per esempio fichi, prugne, mirtilli, melanzane e more. Molto bene anche gli esercizi di resistenza, i pesi e il crossfit.

Leggi anche:

Carmela Giglio

Potrebbe interessarti anche