29 Agosto 2019 |

Dieta delle microproteine, come dimagrire 6 Kg in due settimane seguendo 8 semplici regole

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Dieta microproteine per rivoluzionare e accelerare il metabolismo con piccoli pasti frequenti

E’ un regime alimentare in cui il cibo non si pesa ma che esige alcune piccole regole

La dieta delle microproteine è un sistema per perdere sei chili in sole due settimane. Si tratta di un regime alimentare rapido ed efficace ideato da Haylie Pomroy, celebre dietologa delle star di Hollywood.

Scopriamo insieme come funziona questo nuovo metodo: ecco tutto quello che dovreste sapere sulla dieta delle microproteine per dimagrire in due settimane!

Rispetto a una dieta dimagrante tradizionale, questo sistema non richiede di misurare la quantità del cibo, per cui è abbastanza semplice da seguire anche quando non si è in casa. Per poter raggiungere l’obiettivo è necessario seguire in maniera puntuale otto semplici regole.

  1. Mangiare entro 30 minuti dal risveglio

    Il metabolismo si attiva entro la prima mezz’ora al risveglio ed è essenziale mangiare entro questo periodo. È inoltre una buona abitudine per evitare gli attacchi di fame, durante l’arco della giornata.

  2. Mangiare ogni 4 ore

    È necessario mangiare ogni due o quattro ore per evitare di interrompere il processo metabolico. In questo modo si terrà a bada l’appetito e si eviteranno picchi glicemici.

  3. Mangiare 35 volte a settimana

    Secondo la dietologa dei vip è essenziale mangiare in modo sano ma, allo stesso tempo, non bisogna saltare pasti e spuntini. Un’alimentazione costante permette all’organismo di stimolare il metabolismo e rende la dieta più facile da seguire.

  4. Variare l’alimentazione il più possibile

    Per favorire il metabolismo è bene variare la propria alimentazione. Per far ciò è consigliabile suddividere la settimana in modo da alternare piatti di carne al pesce e alle verdure. Un’alimentazione varia inoltre, rende la dieta più semplice da seguire e meno monotona.

  5. Scegliere cibi biologici

    Bisogna evitare cibi industriali poiché ricchi di zuccheri, conservanti e pesticidi che interferiscono con il metabolismo. Dovendo smaltire le tossine, infatti, il fegato non riuscirà ad eliminare tutto il grasso in eccesso.

  6. Bere molta acqua

    Con l’obiettivo di sciogliere il grasso ed eliminare tossine, l’acqua è il migliore alleato. È pertanto necessario introdurre un quantitativo d’acqua che possa svolgere appieno la funzione. Bisogna bere almeno di 30 millilitri d’acqua per ogni chilo di peso corporeo (0,03 x peso corporeo = litri d’acqua).

  7. Non sospendere la dieta

    La dieta è efficace solo nell’arco di tempo delle due settimane e non va mai interrotta nei 14 giorni. Pertanto non bisogna scoraggiarsi dei risultati della prima settimana, poiché è nella seconda che arrivano i maggiori risultati.

  8. Scegliere bene il periodo della dieta

    Per evitare di interrompere la dieta è bene scegliere un periodo opportuno. È sufficiente ritagliarsi un periodo di 14 giorni nel quale si è certi di poter seguire la dieta. Non scegliamo quindi periodi stressanti, di vacanza o ricchi di eventi!

Menù di esempio:

  • Prima colazione: frullato di mango  senza latte
  • Spuntino: ananas
  • Pranzo: petto di pollo grigliato e riso selvatico
  • Spuntino: fragole
  • Cena: pesce alla griglia con verdure
  • Spuntino: anguria

Oppure:

  • Prima colazione: frittata di albume d’uovo, spinaci e funghi
  • Spuntino: bocconcini di tacchino
  • Pranzo: zuppa di pollo e verdure
  • Spuntino: salmone affumicato e cetrioli
  • Cena: satay di agnello magro alla griglia
  • Spuntino: un bicchiere di latte di mandorle non zuccherato

LEGGI ANCHE: