31 agosto 2018 |

5 cose che dovresti sapere sull’amenorrea da stress

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
stress

L’assenza di ciclo mestruale per lunghi periodi è abbastanza comune anche tra le donne fertili, ma non sempre le cause sono di tipo ginecologico: anche uno stile di vita poco sano può influire sul ciclo mestruale. Dunque ecco tutto quello che bisognerebbe sapere sull’amenorrea da stress.  

15Avete mai sentito parlare di amenorrea? Si tratta di una cessazione temporanea del ciclo mestruale che può essere dovuta a diversi fattori, che ovviamente andranno indagati con l’aiuto di un medico. Ma è importante precisare che spesso questa assenza di ciclo mestruale o la mancanza di mestruazione per alcuni periodi è la conseguenza di uno stato di salute non ottimale. Intanto ecco 5 cose che dovreste sapere sull’amenorrea da stress: come trattarla, quanto dura e se ci sono cure specifiche o rimedi naturali.

Amenorrea da stress: esiste davvero?

L’amenorrea in generale si caratterizza per la scomparsa di ciclo mestruale per almeno 6 mesi, anche se la cadenza può variare in relazione al soggetto. Spesso in caso di assenza di ciclo si prendono in considerazione soltanto fattori di tipo endocrino o ginecologico, mentre quelli psicologici tendono ad essere sottovalutati.

In realtà esiste anche un tipo di amenorrea da stress, conosciuta come amenorrea ipotalamica funzionale, che colpisce il 5% delle donne fertili e che ha a che fare con fattori endocrinologici associati a uno sbilanciamento energetico. Lo stress, appunto, molto spesso è causa di ritardi e lo sappiamo già, ma può anche essere connesso all’amenorrea.

Amenorrea da stress: quanto dura

Per parlare di vera e propria amenorrea l’assenza di ciclo deve avere una durata importante: di solito chi ne soffre davvero può non avere il ciclo anche per oltre sei mesi. Nei casi in cui l’assenza del ciclo è minore si parlerà invece di ciclo irregolare e anche in questo caso lo stress influisce come concausa.

Amenorrea da stress: i rimedi naturali

Per risolvere il problema alla base bisogna puntare sul riequilibrio psico-fisico. Avrete sicuramente notato che quando siete particolarmente stanche e stressate a risentirne è la vostra salute in toto, questo perché ci sono diversi modi di somatizzare lo stress. Esistono veri e propri rimedi naturali contro l’amenorrea da stress? In teoria sì: pare che tutte le attività che prevedono esercizi di rilassamento e respirazione possano essere d’aiuto, ma in questi casi anche l’attività fisica è un ottimo rimedio.

Amenorrea da stress: cosa mangiare

Per risolvere l’amenorrea ipotalamica da stress bisogna ovviamente fare dei cambiamenti che riguardano lo stile di vita, cercando di seguire qualche regola per rendere la nostra routine più regolare, controllando anche l’ansia che spesso il lavoro comporta. Questo cambiamento comincia proprio dalle buone abitudini a tavola, cercando di seguire una dieta sana ed equilibrata, ricca di tutti i macronutrienti di cui il corpo necessita e facendo molto sport, che è un’ottima valvola di scarico in caso di ansia e stress.

In particolare, chi soffre di amenorrea da stress non deve seguite una dieta rigida per perdere peso, perché i chili persi non fanno altro che rallentare la produzione ormonale di GnRH, indispensabile alla stimolazione ovarica e che di conseguenza consentirebbe di avere un ciclo mestruale regolare. Chi è sottopeso, quindi, per contrastare l’amenorrea dovrà seguire una dieta ricca di uova, formaggi, pesce azzurro, carne, legumi, frutta secca, riso, patate e olio extravergine d’oliva.
È comunque il caso di chiedere consiglio al proprio medico curante, che in base ai sintomi sarà in grado di consigliare alla paziente una visita specialistica o esami specifici.

LEGGI ANCHE:
Ritardo del ciclo dopo sospensione pillola, cosa fare
Amenorrea, cause e rimedi

Potrebbe interessarti anche