11 luglio 2018 |

Come funziona la dieta della dopamina per dimagrire sorridendo

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

La dieta della dopamina è un regime alimentare per dimagrire che promette di farvi perdere peso con il sorriso. È possibile che questo possa avvenire per davvero? Sembra proprio di sì!

La dieta della dopamina, infatti, porta in tavola i cibi della felicità grazie all’esperienza dello chef inglese 2 stelle Michelin Tom Kerridge, che ha messo a punto questo schema nutrizionale che gli ha permesso di perdere 76 chili in tre anni.

La miracolosa dieta della dopamina

10.00 € 8.50 €
Sconto del 15%

Lo chef ne parla nel libro La miracolosa dieta della dopamina, dove spiega quanto sia importante provare piacere per stare a regime più facilmente.

Come funziona la dieta della dopamina? L’idea che sta alla base della dieta della dopamina di Tom Kerridge è molto interessante: la maggior parte delle persone fatica a seguire uno schema dimagrante a lungo a causa delle sensazioni di tristezza, ansia e nervosismo provocate dalla fame e dalla privazione.

Se si introducono nel menu della dieta della dopamina ingredienti capaci di stimolare il rilascio del neurotrasmettitore del piacere, allora la dieta sarà vissuta con maggiore serenità.

Le ricette delle dieta della dopamina quindi prevedono quelli che Kerridge chiama gli “eroi della dopamina”: prodotti caseari (formaggi, fiocchi di latte, yogurt intero e panna), uova, salmone, sardine, sgombro (ricchi di Omega 3 e buone fonti di vitamina D), frutti di mare e carne proveniente da animali allevati all’aperto.

Non mancano anche frutta di stagione, in particolare mele, bacche e uva nera che contengono la quercetina, un antiossidante che aiuta il cervello a combattere la perdita di dopamina, frutti in guscio (mandorle, nocciole, noci e pecan), che contribuiscono a mantenere in forma i neuroni, e ortaggi e cibi piccanti, che favoriscono il rilascio di endorfine, l’antidolorifico naturale che dona una sensazione di benessere e appagamento.

Da aggiungere alla lista anche quegli alimenti che stimolano la secrezione degli ormoni del dimagrimento, come cioccolato, tè verde, vaniglia, lavanda, semi di sesamo e alga spirulina.

Si tratta di una dieta iperproteica che esclude completamente pasta, riso e cereali in chicco. Inoltre sono banditi anche gli zuccheri, semplici o complessi, anche per il loro effetto negativo sull’umore poiché appena li consumiamo ci donano euforia, ma appena iniziano a calare avvertiamo senso di stanchezza e nervosismo.

Come per ogni regime alimentare, è sempre importante farsi seguire dal proprio medico o da un nutrizionista per accertarsi di essere in ottime condizioni di salute e per formulare una dieta specifica adatta alle proprie esigenze.

Potrebbe interessarti anche