10 luglio 2018 |

Denti del giudizio: tutto quello che c’è da sapere

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Che cosa sapete dei denti del giudizio? Il nostro dentista ci dice tutto quello che dobbiamo sapere.

Quando vediamo arrivare in bocca i denti del giudizio?

I denti del giudizio erompono in media tra i 18 e i 25 anni ma le loro gemme dentarie si evidenziano radiograficamente già tra i 9 e i 12 anni.

Quali problemi danno i denti del giudizio?

  1. Possono rimanere inclusi nell’osso;
  2. Possono presentare una posizione non corretta (disodontiasi) che non consente loro di raggiungere la masticazione

Perché fanno male?

  • Possono dare fastidio periodicamente semplicemente perché stanno uscendo;
  • Possono fare male a causa di infiammazione della gengiva che li ricopre dove si accumulano e proliferano i batteri (pericoronite);
  • Possono fare male e dare ascessi e/o gonfiore se l’infiammazione si aggrava
  • In presenza di questi sintomi, è opportuno rivolgersi al proprio dentista per avere una diagnosi corretta. Dovrà essere messa in atto una terapia mirata per evitare che la pericoronite si trasformi in un ascesso del dente del giudizio (vero e proprio accumulo di batteri, plasma, globuli bianchi e pus nella gengiva).

Perché e quando estrarre i denti del giudizio?

In caso di:

  1. Carie;
  2. Pericoroniti frequenti;
  3. Piorrea o parodontite (batteri dannosi per osso e gengive) localizzata ai denti vicini perché lo spazio sottogengivale che si viene a creare tra il dente del giudizio e quello vicino è un ambiente ideale per la proliferazione batterica;
  4. Riassorbimento della radice del dente vicino per la pressione esercitata dal dente del giudizio incluso;
  5. Cisti e tumori odontogeni a carico del dente del giudizio incluso;
  6. Mancanza di spazio per la loro corretta eruzione;
  7. Alterazioni del follicolo dentario (tessuto da cui deriva il dente);
  8. Posizione scorretta del germe del dente del giudizio;
  9. Quando il dente giudizio impedisce al molare vicino di erompere correttamente.

Quando estrarre il dente del giudizio?

Quando l’elemento è già visibile in bocca, in parte o completamente, in presenza di una delle condizioni precedenti;
In alcuni casi può essere utile che l’estrazione avvenga precocemente, quando il dente del giudizio è ancora nell’osso (incluso), per semplificare le manovre chirurgiche, grazie al minor grado di formazione delle sue radici.

Dott. Luca Boschian Pest
www.studiogarattinibazzini.com

Potrebbe interessarti anche