Alluce valgo, 5 esercizi per ridurre i sintomi

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Se soffrite di alluce valgo saprete quanto fa male! Ecco degli esercizi che possono aiutarvi a stare meglio, riducendo i sintomi di tale problema del piede.

In presenza di alluce valgo i medici si esprimono spesso in favore della chirurgia estetica dei piedi e, nei casi di dolore associato ad alluce valgo, prescrivono dei farmaci o l’uso di strumenti come fasce e divisori che hanno la funzione di riportare l’alluce nella posizione corretta.

Tuttavia, gli esercizi quotidiani contro i sintomi dolorosi dell’alluce valgo sono una strategia valida nel lungo periodo. Vediamo quali fare.

Sulla spiaggia o con la sabbia

  1. Un ottimo esercizio per ridurre i sintomi dell’alluce valgo è quello di camminare a piedi nudi in casa o su una distesa di sabbia come in spiaggia. Fermatevi ogni 10 passi, effettuati mantenendo il piede dritto e non sporgente verso l’esterno
  2. Piegate lievemente il ginocchio in modo che solo le dita restino a contatto con il suolo
  3. Mantenete la posizione per 5 secondi e ricominciate a camminare.

Esercizi di piegamento

N. 1

Mettetevi seduti e con le gambe distese e muovete l’alluce seguendo un’immaginaria forma circolare, in senso orario o antiorario. Dopo circa 10 secondi, cercate di estendere lateralmente l’alluce mantenendo la posizione per un paio di secondi.

N. 2

Sempre da seduti e con le gambe distese, muovete dolcemente l’alluce valgo, senza esercitare pressioni o forzarne il piegamento. Abbassatelo e rialzatelo con le mani evitando di farvi male e mantenendo l’asse del dito.

Esercizi di distensione

N. 1

  • In posizione eretta, ponete una pallina abbastanza morbida e delle dimensioni di una da golf sotto la pianta del piede
  • Muovete la gamba senza effettuare un’eccessiva pressione, e in modo che la pallina rotoli sotto tutto l’arco plantare dalle dita al tallone. Mantenete la posizione per qualche secondo e poi fermatevi. Ricominciate per una decina di volte.

N. 2

Da sdraiati, a gambe piegate e con i piedi poggiati su un muro, sollevateli gradualmente partendo dal tallone fate in modo di stimolare l’area d’appoggio con una lievissima pressione prima su falangi, poi su arco e talloni. A ogni passaggio mantenete la posizione per circa 5 secondi.

Leggi anche:

I tacchi alti fanno male

Potrebbe interessarti anche