03 luglio 2018 |

Cos’è la nutricondria, la “malattia” di chi è ossessionato dalle intolleranze

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Avete mai sentito parlare di nutricondria? Si tratta della malattia di chi è ossessionato dalle intolleranze e smette di mangiare alcuni alimenti, anche se realmente non è intollerante a quei cibi.

Pur non avendo mai sentito il termine nutricondria, probabilmente vi siete imbattuti in questa malattia. Dunque scopriamo insieme cos’è la nutricondria, la malattia di chi è ossessionato dalle intolleranze.

Quante volte qualche avete assistito a scene nelle quali un parente, un amico o un conoscente ha dichiarato di avere un’intolleranza alimentare senza aver avuto alcun parere medico? Queste autodiagnosi sono molto pericolose poiché, in generale, si concludono con l’esclusione di uno o più cibi dalla propria dieta alimentare.

L’ossessione delle intolleranze alimentari è il risultato di una tendenza odierna che consiste nel pubblicizzare alimenti specificando l’assenza di uno o più nutrienti come se fosse un valore aggiunto. In molti, infatti, sostengono che il proliferare di queste nuove malattie legate al cibo sia il risultato di una industrializzazione alimentare selvaggia, ma è davvero sempre così? Ovviamente la risposta è no poiché, soprattutto in Italia, esistono organi presieduti dal Ministero della Salute che effettuano controlli serratissimi sugli elementi impiegati per uso alimentare.

Il nutricondriaco è sostanzialmente una persona convinta di avere allergie alimentari ma che, alla stregua dell’ipocondriaco, non ha richiesto esami per le intolleranze alimentari e pertanto non possiede una valutazione scientifica. La cosa preoccupante è che generalmente chi soffre di questa patologia mette in discussione anche un parere medico autorevole, tacciando la diagnosi medica come non corrispondente alla realtà. L’avere bisogno di conferme, piuttosto che di smentite, è una condizione surreale ma che rappresenta il più evidente dei sintomi della nutricondria.

Il consiglio è quello di evitare le diete fai da te in quanto spesso eliminare uno o più alimenti causa degli scompensi a livello biologico, provocando problemi al sistema digerente, endocrino, nervoso ed immunitario. È sempre bene inoltre consultare uno specialista che possa offrire consigli basati su conoscenza ed esperienza e che, nella totalità dei casi, sono molto più autorevoli di un consiglio dato da un amico.

LEGGI ANCHE:

9 cibi insospettabili che contengono glutine
Alimentazione e stili di vita, il nuovo trend dei “cibi senza”

Potrebbe interessarti anche