04 Aprile 2016 |

Latte di cocco: proprietà, usi e calorie

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Un alimento da scoprire prezioso per la salute: il latte di cocco vanta proprietà benefiche non indifferenti, in particolare per il nostro intestino. È un ottimo rimedio naturale contro il reflusso gastrico e un toccasana per pelle e capelli.

Per alcuni il latte di cocco è un buon sostituto del latte vaccino, molto gettonato da chi segue una dieta vegetariana. E’ infatti un latte vegetale che non contiene né lattosio né glutine: viene anche consumato da chi segue particolari regimi dietetici, ma in generale da tutti coloro che ne apprezzano il suo sapore, utilizzando il latte di cocco come sostituto del latte nella preparazione di cibi e ricette.

Benefici e usi del latte di cocco

È una grande fonte di minerali, che invece di solito sono molto scarsi nel latte vaccino o in altre bevande consumate come sostituti del latte. Il latte di cocco è ricco di antiossidanti, come selenio e magnesio, ma è anche un bel concentrato di potassio, ferro e zinco. Anche se in misura minore, rappresenta una buona fonte di Vitamina C e Vitamine E e grassi buoni, in particolare di acido laurico, che ha un’influenza positiva sul colesterolo cattivo; secondo alcuni studi vanta anche una comprovata azione antibatterica e virale.

Il latte di cocco è un ottimo regolatore di sazietà, probabilmente anche grazie alle fibre contenute, che invece sono carenti nel latte vaccino. Inoltre, un bicchiere al giorno sembra sia un buon rimedio naturale contro i sintomi del reflusso gastroesofageo.

È anche un grande alleato per il  corpo e per i capelli, poiché contenendo molti grassi tende ad ammorbidire la pelle e rende soffici e setosi i capelli. Il latte di cocco vanta anche proprietà lenitive, motivo per cui è indicato anche in caso di arrossamenti o bruciature.

Calorie del latte di cocco

Nonostante sia un buon regolatore della sazietà, non sempre viene consigliato a chi segue una dieta con l’obiettivo di perdere perso perché, al contrario del latte di soia o di quello classico, è decisamente più calorico. In tal senso, come sostituto, il latte di soia è un po’ più leggero.

 

Potrebbe interessarti anche