Cause della dismenorrea, come riconoscerla e curarla

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

La dismenorrea, conosciuta anche come mestruazione dolorosa, è una patologia che consiste in un’alterazione dell’attività mestruale che compare insieme a dolori localizzati nell’addome o nella regione pelvica.


E’ bene distinguere due diverse tipologie di dismenorrea:

  • Dismenorrea primaria: è la forma più comune dove il dolore non è dovuto a particolari traumi.
  • Dismenorrea secondaria: la comparsa della malattia è causata dalla presenza di particolari patologie, sia a carico dell’apparato ginecologico che non.

Quali sono le cause della dismenorrea?

Le cause della dismenorrea sono difficili da definire poiché è una patologia differente da soggetto a soggetto. Tuttavia, molto spesso l’insorgere della malattia è riconducibile a problematiche relative all’utero o ad un’atipica funzionalità ovarica. Non è raro però che le cause siano legate ad un’anomala attività ormonale o ad una natura di origine nervosa.

Come si cura la dismenorrea?

La cura della dismenorrea è diversa in base alla tipologia ed al soggetto. Nel caso di dismenorrea primaria, si ricorre sempre più spesso ai FANS, ovvero farmaci antiinfiammatori non steroidei, i quali hanno anche la funzionalità di diminuire la concentrazione di prostaglandine. In alternativa alcuni medici ricorrono alla pillola anticoncezionale al fine di regolarizzare il ciclo mestruale e di attenuarne il flusso. Entrambi i metodi possono essere usati simultaneamente. Nel caso di dismenorrea secondaria invece, sarà necessario consultare il medico perché si cerchi di curare la patologia che ha causato l’insorgere del problema.

Ma niente allarmismi, non sempre fastidi e doloretti durante il ciclo sono riconducibili a una vera e propria patalogia, ma si potrebbe comunque provare a lenire il dolore consumando in particolare alcuni alimenti

Potrebbe interessarti anche