Matrimonio vintage shabby chic, atmosfera retrò

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Un matrimonio shabby chic è sicuramente un ricevimento dal gusto retrò e al tempo stesso country. Pensare di far sposare, nel vero senso della parola, queste due tendenze può non essere semplice, eppure oltre a essere fattibilissimo è anche molto indicato per chi desidera realizzare un’atmosfera delicata, romantica e informale.

Matrimonio shabby chic segnaposto

100 cuori decorativi in legno

1.19 €

Inviti matrimonio shabby chic

26.99 €

Lo stile shabby caratterizza di solito le decorazioni nuziali. Come potrete osservare nella fotogallery, potreste recuperare dei vecchi oggetti, tipici di una volta, come le gabbiette in ferro battuto per gli uccellini, i ferri da stiro alimentati a carbone o i classici ferri di cavallo per realizzare dei centro tavola deliziosi. Sono suggestive anche le lanterne (sempre in ferro) con all’interno una candelina. Immaginatevele appese a qualche albero: una favola!

È molto carina anche l’idea di creare un tableau marriage un po’ diverso dal solito, utilizzando semplicemente una lavagna. I nomi dovranno esseri scritti in bella calligrafia con un gessetto bianco, proprio come si usava a scuola una volta. Inoltre, ai tavoli ci saranno i segnaposti, ovvero delle lavagnette più piccole in cui ripetere il nome degli ospiti. Le partecipazioni ideali potrebbero essere fai-da-te: scrivete i nomi dei vostri inviti a mano con una bella stilografica e decorate i cartoncini con delle pennellate di acquarello.

Non dimenticate, inoltre, di creare un angolo delle spezie, dove raccogliere tutti i profumi della natura, dalla lavanda al rosmarino, dal timo al limoncello. I vostri invitati, inoltre, potranno creare dei piccoli bouquet da portarsi a casa, al posto dei soliti confetti. Ma c’è di più, al posto del tavolo dei dolci, un matrimonio shabby e un po’ retrò dovrebbe avere l’angolo della frutta: allestite dei bei cesti di vimini con tanta frutta di stagione.

La caratteristica principale di questo stile è la celebrazione all’aperto, possibilmente in campagna. Non si tratta solo di svolgere il ricevimento all’ombra di qualche pianta secolare o di un gazebo, ma di dire sì proprio in mezzo alla natura. In Italia, non sono molti i preti disposti a celebrare il rito in luoghi sconsacrati. La cosa migliore sarebbe trovare una piccola chiesetta di campagna e chiedere di poter dire messa sul sagrato. È un compromesso e difficilmente vi sarà negato.

Per quanto riguarda gli sposi: obbligatorio un abito vintage, possibilmente anni Cinquanta. E il dettaglio chic quale può essere? Ovviamente le scarpe colorate.

Potrebbe interessarti anche