Bouquet sposa come conservarlo: fiori secchi perfetti

di francesca

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

E’ uno dei momenti più attesi della cerimonia, specialmente per le amiche che sperano che un bouquet possa in un certo senso presagire anche per loro un matrimonio a breve tempo. Il lancio del bouquet è una tradizione, ma raramente qualche sposa molto sentimentale vuole conservarlo come cimelio di uno dei giorni più importanti nella vita di una donna, in altre occasioni a conservalo è la mamma, ma in ciascuno di questi casi bisognerà fare attenzione al metodo di conservazione del bouquet. Vediamo la procedura passo passo per far essiccare i fiori e per mantenere quasi intatto l’aspetto e la struttura del mazzo di fiori.

Metodo fai da te dell’essicazione

Per conservare il mazzo in maniera ottimale bisognerebbe, per prima cosa, fare essiccare i fiori, che dovranno essere tenuti per qualche settimana al buio, possibilmente in una stanza non umida ma arieggiata, e appesi per il gambo, quindi per così dire a testa in giù.  Qualche tempo dopo, non appena i fiori vi sembreranno completamente essiccati, dovreste rivolgervi ad un fioraio ed acquistare un fissatore apposito. Generalmente i più “caserecci”, anche se non è una pratica particolarmente consigliata, utilizzano una lacca per capelli ecologica al posto di un prodotto fissativo specifico.

Metodo fai da te della pressatura

In realtà questo è un metodo che non è consigliatissimo a chi non ha molta pazienza, in pratica bisognerebbe smembrare il mazzo e riporre ogni fiore ed ogni foglia tra le pagine di un giornale. Nei giorni seguenti dovrete rifare tale operazione e cambiare di volta in volta il giornale, man mano che le pagine appariranno inumidite. Non dimenticate di fare una foto del mazzo, altrimenti difficilmente riuscirete a ricomporlo esattamente come prima. Ricordate inoltre di maneggiare i fiori essiccati con molta delicatezza. A questo punto potrete ricomporre il mazzo in due dimensioni ed incorniciarlo.

Metodo dell’insabbiamento

La sabbia può rivelarsi molto efficace per disidratare i fiori, e con questo metodo i nostri fiori si essiccheranno nel giro di tre settimane circa. Mettete della sabbia in un secchio colmo d’acqua, mescolate per un paio di minuto e poi versate l’acqua senza far uscire la sabbia dal secchio. Ripetete questa operazione fino a quando l’acqua non sarà completamente limpida. A questo punto spargete la sabbia in modo uniforme su un piano orizzontale, possibilmente in balcone, in modo che possa asciugarsi completamente al sole.

Non appena la sabbia sarà completamente asciutta, aiutandovi con un grosso contenitore di latta all’interno del quale riporre i fiori, spargete la sabbia sui petali, fino a coprire completamente tutto il mazzo, e chiudete ermeticamente il contenitore. Attendete fino a quando i fiori, controllati di tanto in tanto, non si siano completamente essiccati.