Bon ton per le seconde nozze

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Come organizzare con stile le seconde nozze e quali sono le regole di bon ton da seguire? Sono sempre di più le persone che, nonostante abbiano alle spalle un matrimonio finito, decidono di concedersi una seconda possibilità o un secondo amore. Le seconde nozze hanno delle semplici regole di stile da seguire. In linea generale, le nozze devono essere discrete e sobrie, evitando quindi una festa eccessiva o gli eccessi.

 


Come devono vestirsi gli sposi

Per quanto riguarda l’abito della sposa, evitate l’abito tradizionale, ma scegliete un modello sobrio, elegante, magari senza una gonna pomposa e senza strascico o velo. Indossate un abito colorato o un abito bianco, un tailleur o un completo con giacca andranno benissimo! Scegliete un’acconciatura  non troppo elaborata e cercate di essere sobri con gli accessori. Per il bouquet, potete sceglierne uno con fiori colorati.  Anche l’abito dello sposo sarà  scuro, ma elegante.

Il ricevimento e l’invito

Il ricevimento dovrebbe essere intimo e semplice, perciò potete organizzare un ritrovo a casa con i parenti e gli amici più stretti oppure organizzare un ricevimento sobrio, non sfarzoso. In alternativa, organizzate un cocktail party!
Sono poi gli sposi stessi ad annunciare le proprie seconde nozze e a scegliere bomboniere e confetti. In caso si opti per l’invio delle partecipazioni, sono gli sposi ad annunciare il matrimonio e non più i genitori, soprattutto se il matrimonio avviene dopo un periodo di convivenza.

È possibile anche comunicare l’invito informalmente a voce, telefonicamente o tramite mail. L’invito all’ex coniuge, secondo il galateo andrebbe evitato, per non creare imbarazzi. Se poi ci sono figli nati dalla precedente unione, questi sono liberi di decidere se partecipare o meno alle nozze, specie se sono maggiorenni, mentre se sono piccoli, è necessario chiedere il consenso dell’ex coniuge. Gli invitati alle nozze potranno scegliere di fare qualsiasi regalo di nozze agli sposi, quindi non saranno tenuti a comprare per forza oggetti per la casa!

Seconde nozze in comune

Se avete alle spalle un precedente matrimonio religioso, le seconde nozze vanno celebrate in Comune(a meno che non si sia ottenuto l’annullamento del primo matrimonio dalla Sacra Rota!). Vi occorrerà poi la copia dell’Atto di matrimonio precedente con l’annotazione dell’ annullamento. Ai vedovi, invece, è richiesta la copia integrale dell’atto di morte. Sfogliate tutta la fotogallery per organizzare stile le vostre seconde nozze!

Leggi anche:

Dal Comune alla Chiesa: seconde nozze divine!

 Quanto tempo attendere dal divorzio ad un nuovo matrimonio?

Carmela Giglio

Potrebbe interessarti anche