Matrimonio in spiaggia, come organizzarlo [FOTO]

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Sono sempre più numerose le persone che scelgono di organizzare le nozze sulla spiaggia, magari su un’isola caraibica, lontano da tutto e da tutti.


Tra i vip va molto di moda, ad esempio, Miami Beach, che vanta una splendida spiaggia bianca proprio davanti alle Bahamas, ma di certo l’Italia non è da meno e, non è detto che non si possa riprodurre la medesima atmosfera in una caletta del nostro Bel Paese.

Come oeganizzare un matrimonio civile in spiaggia?

Prima di tutto dovete occuparvi della parte burocratica dell’organizzazione di un matrimonio civile:

La prima cosa da fare è recarvi all’Ufficio Unioni Civili situato presso il Municipio muniti di documenti di identità. In quella sede non viene necessariamente richiesta la data del matrimonio ma, entro 30 giorni da quel momento bisognerà ritornare al Comune, per le così dette pubblicazioni ovvero la Promessa di matrimonio.

Sostanzialmente si tratta di firmare e compilare un documento di autocertificazione con tutti i vostri dati personali (identità, nascita, residenza ecc…) e richiedere il secondo appuntamento per la Promessa, giorno in cui dichiarerete di volervi sposare liberamente. Per il giorno della Promessa bisognerà preparare la copia integrale dell’atto di nascita che richiederete al proprio Comune di nascita.

Le pubblicazioni restano affisse per 8 giorni consecutivi presso i reciproci Comuni di residenza e contengono le generalità e il luogo in cui verrà celebrato il matrimonio. Terminato il periodo dell’affissione, si riceve il nulla osta per sposarsi che ha una durata massima di 180 giorni scaduti i quali sarà necessario rifare l’iter burocratico.

Per quanto riguarda cerimonia e ricevimento, invece, ecco cosa ci deve essere:

Cibo leggero e fresco. Cosa servire ai propri ospiti? Sicuramente qualcosa di leggero e delicato. Promosse quindi le insalate di mare, le verdure sia cotte sia crude, pizzette e salatini, le mousse salate (da quella alla melanzana al gazpacho), molto bene le insalate di cereali e ovviamente tutti i piatti freddi a base di pesce. Se poi il locale è grande, potrebbe essere carino anche creare un angolo griglia con il pescato di giornata.

Ombrelloni o baldacchini. Se lo fate di giorno, l’ideale è creare una composizione di ombrelloni, magari giocando sui colori della sposa (bianco e una tonalità pastello) per coprire i tavoli del rinfresco, mantenendo le vivande all’ombra, e dare un angolo rilassante dove consumare il pasto agli ospiti. Al tramonto, sono ideale invece i baldacchini, su cui amici e parenti possono sdraiarsi e bere il loro drink.

No fiori, sì addobbi creativi. I fiori in spiaggia sono inutili. Usateli solo per il bouquet. Perché questo veto? Il rischio è quello che non siano in grado di resistere più di un’ora a causa del caldo. Di giorno quindi, addobbate la zona con palloncini e aquiloni, mentre la sera potete usare le candele (anche galleggianti).

Potrebbe interessarti anche