01 agosto 2012 |

Creme solari per bambini, le migliori sono senza parabeni

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

La pelle dei bambini è particolarmente delicata, quindi anche più sensibile agli effetti collaterali del sole. I bambini amano giocare in spiaggia, giocare a pallone in acqua e costruire castelli di sabbia, ma prima dei 4 anni il loro sistema di difesa naturale della pelle non è ancora completo.  Dunque affidarsi all’efficacia e alla sicurezza di una crema solare specifica per i bambini, che sia resistente all’acqua e al sudore, d’estate diventa un must.

Avene solare protettivo con regalo in omaggio

18.00 €

Creme solari per bambini senza parabeni

Sapevi che i parabeni sono un gruppo di elementi chimici presenti in moltissimi prodotti che usi quotidianamente, come shampoo, creme idratanti e solari, deodoranti e prodotti per l’igiene dei bambini, e che sono presenti in alcuni dei prodotti che generalmente definisci “naturali”? In realtà sono presenti anche nei cibi, e negli ultimi tempi è particolarmente accesa la diatriba relativa al loro impiego quotidiano.

I parabeni fanno male?

I parabeni sono composti sintetici e i loro sali vengono usati principalmente per le loro proprietà fungicide e battericide, e vengono privilegiati rispetto ad altri tipi di sostanze per il loro costo ridotto. Uno studio ha dimostrato che i parabeni nel momento in cui penetrano nella pelle attraverso i prodotti cosmetici e per l’igiene, e che pochi minuti dopo la loro applicazione possono essere rintracciati nel sangue, e secondo il team di ricercatori guidati dalla Dottoressa Dabre, la presenza di parabeni nel tessuto mammario nei casi di tumore al seno sarebbe pertinente ad una possibile relazione tra tali sostanze e determinate patologie. Ma in realtà la ricerca è rimasta in una fase embrionale per cui non c’è stato di dimostrare che tale pertinenza  fosse reale e avesse una portata più generale.

Alla domanda se i parabeni fanno male, la risposta è “probabilmente non fanno bene”, e la  e la diatriba che ne è scaturita non è poi molto differente da quella relativa all’utilizzo dell’aspartame, che viene ancora impiegato nella maggior parte dei prodotti alimentari privi di zuccheri, nonostante tanti studi hanno dimostrato le proprietà nocive di tale sostanza.

Creme solari per bambini: come individuare quelli senza parabeni

Alla luce di tale situazione, molte mamme preferiscono utilizzare per i loro bambini prodotti privi di parabeni anche se la maggior parte di quelli che usate li posseggono. Sia per l’igiene quotidiana che per i prodotti che utilizzate al mare, cercate di individuare quali di questi sul mercato non contengono parabeni. Leggete per bene le etichette e controllate che non sia presente nessuna di queste sostanze:

  • Metil-Parabene (E218; il suo sale sodico E219)
  • Etil-Parabene (E214; il suo sale sodico E215)
  • Propil-Parabene (E216; il suo sale sodico E217)
  • Butil-Parabene
  • Isobutil-Parabene
  • Isopropil-Parabene
  • Benzil-Parabene

Se si tratta di prodotti che non hanno un’etichetta Italiana, invece, accertatevi che la crema solare o qualsiasi altro prodotto che acquistate per i vostri bambini con contenga Methyl – Paraben, Ethyl-Paraben, e le altre sostanze chimiche elencate prima ma in lingua inglese.

Potrebbe interessarti anche