26 giugno 2011 |

Caccia al tesoro per bambini: come organizzarla?

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
caccia al tesoro

Quante volte ci siamo divertiti facendo una bella caccia al tesoro con gli amici? Per i bimbi è un gioco davvero divertente, capace anche di stimolare la mente.

La caccia al tesoro per bambini è uno di quei giochi davvero classici, che ha fatto divertire generazioni. È un bellissimo modo per per animare ore di divertimento o, se organizzate all’aperto, anche feste di compleanno e gite primaverili ed estive.

Il bello è poter spaziare tra tante idee e mettere a punto una caccia al tesoro personalizzata a seconda degli interessi dei più piccoli. Ad esempio, potete pensare a una caccia al tesoro sui pirati o a una con le principesse, in modo da coinvolgere tutti i bimbi puntando proprio sui loro interessi.

Innanzitutto scopriamo come organizzare una caccia al tesoro in casa o in giardino per bambini dai 4 a 10 anni: una volta apprese le basi, possiamo spaziare con la fantasia e la creatività per giocare al meglio!

I partecipanti della caccia al tesoro

I partecipanti della caccia al tesoro devono essere almeno 4 bambini, da dividere in 2 squadre avversarie. Cercate di creare squadre il più possibile eterogenee in modo tale che non ce ne sia una troppo forte rispetto all’altra.

Lo scopo del gioco

caccia al tesoro bambino

L’obiettivo del gioco è trovare un tesoro nascosto in un luogo della casa attraverso un percorso fatto di prove e sfide difficoltose ma divertenti. Grazie ad una mappa della caccia al tesoro appositamente costruita, sarà possibile ritrovare una serie di indizi che condurranno, prova dopo prova, al tesoro nascosto. La squadra che supera più indovinelli o prove, trovando per prima il tesoro, vince la gara.

Gli indizi della caccia al tesoro

Gli indizi della caccia al tesoro sono fondamentali per raggiungere lo scopo del gioco. Per questo è importante che siano semplici da capire ma arguti, così da richiedere l’attivazione della logica e dell’intelligenza dei bambini. Il primo indizio, di solito il più facile da reperire, potrebbe essere inserito sotto lo zerbino o nell’oblò della lavatrice. Questo primo bigliettino porterà al secondo che potrà essere nascosto, a sua volta, in un altro punto della casa, magari sotto il cuscino o in un vaso e così via.

Le squadre della caccia al tesoro

Per quanto riguarda i nomi delle squadre, è importante scegliergli in base all’età dei bambini, in maniera che vi si possano identificare maggiormente. Andranno benissimo nomi classici, nomi dei cartoni animati o dei loro video games preferiti. Ogni squadra sarà contraddistinta anche da un colore specifico che sarà utilizzato per coccarde e bigliettini del gioco.

La mappa della caccia al tesoro

caccia al tesoro bambini

Anche la mappa della caccia al tesoro è un elemento basilare. Potete decidere di crearne una ex-novo voi o di stamparne una da internet su cui segnalare i vari indizi nascosti nominandoli con “prova 1”, “prova 2” e così via. Se i bambini sono piccoli sarà meglio mettere al massimo cinque prove e utilizzare una o due stanze. Con bambini di 8-10 anni, invece, sarà meglio pensare a una decina di indovinelli o frasi-chiave con vari indizi nascosti per tutta la casa o il giardino.

Come creare gli indizi

Creare gli indizi della caccia al tesoro è molto importante: è richiesta inventiva, immedesimazione nei bambini e chiarezza di pensiero ed espressione. Una volta pensati, potete preparare gli indizi attraverso i seguenti passaggi:

  1. Tagliare dei quadratini di carta colorata con i colori di ogni squadra;
  2. Scrivere l’indizio su ogni quadrato di carta colorata con un pennarello nero per una facilitare la lettura;
  3. Piegare i cartoncini a metà in modo che non possano essere letti;
  4. Nascondere gli indizi in modo che un indizio porti a un altro in base alla risposta.

Il tesoro

Caccia al tesoro forziere

L’indizio finale porterà al forziere contenente il tesoro. Esso può essere un secchio di caramelle, una scatola sotterrata o un altro premio, in base ai gusti dei bambini. A meno che non si tratti di una caccia al tesoro a tema, è preferibile scegliere un premio finale da condivivere, che potrebbe consistere in una scatola di biscotti o cioccolatini a forma di monete d’oro da distribuire a tutti. In questo tipo di gioco, il tesoro è solo il pretesto per divertirsi insieme e per avere una piccola ricompensa dopo la fatica fatta!

Gli assistenti del gioco

Durante la caccia al tesoro per bimbi è importante che gli adulti o i bambini più grandi diano a ogni squadra piccoli aiuti per trovare il premio finale. Per essere divertente, il gioco deve essere gratificante e piacevole e non deve creare alcun tipo di frustrazione nei partecipanti. Se i giocatori sono in difficoltà è necessario intervenire con un piccolo suggerimento in grado di far proseguire il gioco a tutti.

Gli indovinelli per la caccia al tesoro

Gli indovinelli per la caccia al tesoro possono essere un elemento particolarmente divertente su cui puntare. Sono, infatti, un modo carino per passare da un indizio all’altro stimolando il ragionamento dei più piccoli. Ecco alcuni esempi di indovinelli per caccia al tesoro in giardino o in casa.

Televisione:

Sembra un po’ magico, è scuro e grande,
trovi programmi in cui fanno domande.
Ha tante immagini, emette suoni…
Scegli un bel film oppure i cartoni?
Cos’è?

Lavatrice:

Con vestiti, schiuma e bolle lei talvolta gira e va,
dopo un’ora o forse due lei però si fermerà! Cos’è?

Forno:

Io rimango spesso chiuso… Poche volte sono aperto.
Non ho fuoco, ma son caldo quanto il sole del deserto.
Cosa sono?

Divano:

Quando guardi la tv,
col telecomando in mano,
ti rilassi sempre più
tra i cuscini del…

Stendino:

Sui suoi fili, questa volta, non c’è l’ombra di un calzino,
ma quest’oggi, svolazzante, c’è soltanto un bigliettino.
Cos’è?

Cassetta della posta:

C’è una piccola cassetta
che contiene una bolletta…
O c’è una busta lì nascosta?
No! C’è un biglietto nella…

Tettoia/Casetta degli attrezzi

Il tesoro ormai è vicino… Cerca fuori nel giardino.
Questo è l’ultimo biglietto… Cerca sotto a un altro tetto!

Leggi anche:

Potrebbe interessarti anche