07 aprile 2014 |

Coliche neonato, cause e rimedi

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

I neonati spesso piangono perchè hanno la pancia piena di aria o perchè sono stanchi e spossati. Entrambi questi fatti sono molto comuni nei primi mesi di vita.

Le colichette sono dovute al fatto che, alla nascita, l’apparato gastrointestinale è immaturo e, pertanto, esse sono un fenomeno del tutto naturale.

Nonostante ciò, la loro comparsa provoca nei genitori un forte dispiacere, stress e abbassamento dell’autostima nelle proprie capacità accuditive.

I rimedi e le cure per le colichette esistono. Vediamo quali sono:

Come riconoscere la colica del neonato?

L’etichetta di “colica” si usa spesso impropriamente quando un bambino piange senza apparente motivo. Bisogna ricordare in questo caso, che il pianto è un codice e un linguaggio irrinunciabile per un bambino e va riconosciuto dai genitori attraverso una corretta decodificazione dei tipi di pianto.

Differenza tra aria nella pancia e colichetta:

  1. Un bambino che sta avendo una colica è teso e rigido, ha l’addome disteso e non tollera di essere stimolato
  2. Un neonato che ha aria nella pancia, ma non una vera e propria colica, piange spesso, solleva le gambe e sembra provare dolore.

Spesso un bambino che ha aria nella pancia può essere confortato cullandolo, tenendolo in braccio, con una passeggiatina.

Al contrario, il bambino che soffre di coliche potrebbe anche non riuscire a calmarsi durante l’attacco.

Rimedi contro le coliche

Uno dei metodi migliori per eliminare e combattere le colichette nei neonati è il massaggio. Su questo tema ci sono moltissime dicerie e tipi di massaggio in giro. Tuttavia, il massaggio infantile, dovrebbe essere quello insegnato da uno specialista di massaggio infantile. Una cosa importantissima da sapere è che il massaggio non funziona mai durante un attacco di coliche ma sempre in maniera preventiva.

La dieta della mamma è molto importante soprattutto se il bimbo viene allattato al seno. Anche in questo caso, le teorie sull’alimentazione sono diverse ma, in linea di massima bisogna eliminare i cibi irritanti come le verdure e gli ortaggi che provocano aria come fagioli, soia, ceci e cavolacei; anche le verdure con retrogusto amaro come cicoria e carciofo in generale non sono amate dal bimbo che allatta. Nei casi di alcune intolleranze al latte e ai latticini, meglio evitare tutti i prodotti che fanno male alla mamma. Secondo molti specialisti, sono da evitare anche il caffè il pomodoro e i cibi piccanti come pepe e peperoncino.

Nota fra le tecniche per combattere le coliche è anche quella osteopatica. La manipolazione dell’osteopata, infatti, pare produrre effetti molto buoni e duraturi. L’irritazione del nervo che passa dal cranio e va allo stomaco è decisamente controproducente per la digestione difficile del neonato. Anche il diaframma teso può essere alla base di dolori gastrici che si curano grazie al massaggio osteopatico. Queste parti del corpo si infiammano, infatti spesso durante il parto, specie durante il cesareo o a causa di stress dopo-parto e infezioni.

Non mancano, infine, le cure omeopatiche e farmacolgiche come le goccine di Mylicon.

Leggi anche:

Colichette, cosa dice il pediatra

Coliche, no panic! I rimedi ci sono

Potrebbe interessarti anche