14 Dicembre 2018 |

Come si richiede la tessera sanitaria per il neonato? Ecco cosa sapere

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Come si richiede la tessera sanitaria per il neonato? Le cose da sapere per i genitori sono tante. In effetti, il codice fiscale e la tessera sanitaria sono i primi documenti necessari al neonato, che consentono la sua identificazione. La tessera sanitaria è fondamentale, perchè consente al piccolo di accedere alle prestazioni della Sanità Pubblica e convenzionata. Ma come si richiede la tessera sanitaria per il neonato?

Il codice fiscale del neonato

Per richiedere la tessera sanitaria per il neonato è necessario il codice fiscale. Questo è il primo strumento di identificazione utilizzato nel nostro paese per l’identificazione di tutti i cittadini. Il codice fiscale viene rilasciato dall’Ufficio delle Imposte Dirette previa compilazione di un modulo e dietro presentazione di un documento di identità, oltre al certificato di stato di famiglia.


Nel caso del neonato, la richiesta del codice fiscale dovrà essere fatta dai genitori. Il codice fiscale rilasciato dall’Agenzia delle Entrate o dal Comune di residenza è, quindi, valido a tutti gli effetti di legge. Si invitano dunque i genitori a fare immediata richiesta del codice fiscale, subito dopo la nascita del bimbo. Dopo il rilascio del codice fiscale sarà rilasciata anche la tessera sanitaria per il neonato.

La tessera sanitaria per il neonato

Una volta ottenuto il codice fiscale, è possibile ottenere anche la tessera sanitaria per il neonato. La tessera sanitaria viene rilasciata ai cittadini italiani, stranieri nell’ambito dell’Unione Europea o provenienti da paesi extra UE con permesso di soggiorno anche temporaneo o di maternità e loro familiari a carico; la tessera sanitaria, infine, viene rilasciata agli stranieri in fase di regolarizzazione.

A partire dal 1 Gennaio 2006, una volta ottenuto il codice fiscale da parte del Comune o dell’Agenzia delle Entrate, la tessera sanitaria per il neonato viene inviata automaticamente all’indirizzo di residenza del nuovo nato, senza quindi che sia necessario farne richiesta. La tessera sanitaria inviata al nuovo nato ha una scadenza ad un anno dalla data di emissione. Successivamente, in prossimità alla scadenza dell’anno, la ASL di competenza provvederà ad inviare una nuova tessera sanitaria al bambino. In questo caso, questa recherà la scadenza ordinaria, di cinque anni dall’emissione.

Codice fiscale e tessera sanitaria

In ogni caso, la tessera sanitaria, oltre a consentire l’accesso alle prestazioni della Sanità Pubblica e convenzionata, potrà essere sempre utilizzata anche come strumento di identificazione in tutti i casi nei quali occorra esibire il codice fiscale stesso. La tessera sanitaria per il neonato cioè – e più in generale la tessera sanitaria di ogni soggetto cui venga rilasciata – può sostituire a tutti gli effetti anche il codice fiscale, in tutti i casi in cui sia richiesto di esibire quest’ultimo.

Leggi anche:

Carmela Giglio

Potrebbe interessarti anche