19 dicembre 2017 |

Cosa significa una farfalla viola sulla culla di un neonato?

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Neonato

Sapete cosa significa una farfalla viola sulla culla di un neonato? Un semplice adesivo racchiude in sè un significato molto profondo, carico di amore, dolore e sostegno. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Magari a qualcuno di voi è capitato di vedere l’immagine di una farfalla accanto ad un neonato in ospedale e vi siete chiesti: “cosa significa una farfalla viola sulla culla di un neonato“?

Alcuni hanno parlato anche di butterfly effect, cioè l’effetto che si è scatenato dall’applicazione di un adesivo viola a forma di farfalla da parte di una coppia di genitori che cercava di superare un grande dolore senza fornire spiegazioni alle persone.

I due genitori in questione sono Millie Smith e Lewis Cann, una coppia inglese che ha dovuto affrontare una perdita enorme e trasformare la profonda sofferenza in un gesto di sostegno e di amore per tutte le famiglie che si sono trovate ad affrontare la loro stessa situazione.

Tutto ha inizio nel 2015, quando Millie e Lewis scoprono di aspettare due gemelle: Callie e Skye. Il momento di grande gioia è presto distrutto alla dodicesima settimana, quando ad una delle due bambine, Skye, viene diagnosticata anencefalia, ossia una malformazione congenita che comporta la privazione parziale o totale dell’encefalo e della copertura cranica.

In questi casi, il cranio non si forma completamente e lascia il cervello esposto e privo di copertura e il neonato non si trova nella condizione di poter sopravvivere. Nonostante la terribile notizia, i genitori non si perdono d’animo e alla trentesima settimana Millie entra in travaglio e subisce un taglio cesareo d’urgenza per far nascere le figlie.

Skye ha potuto trascorre tre bellissime ore tra le braccia dei suoi genitori prima che se ne andasse, mentre Callie è stata ricoverata in terapia intensiva neonatale per quasi due mesi. È stata forse questa la fase più dura e delicata per i neogenitori che erano circondati da neogenitori di gemelli che non conoscevano la loro storia.

Quando una donna, innocentemente, si rivolge a Millie dicendole “sei così fortunata a non avere due gemelli” il suo cuore si spezza ancora di più di quanto lo fosse già e Millie trova la forza di pensare ad un modo simbolico per spiegare a tutte le persone che le stanno accanto senza conoscerla l’indicibilità del suo immenso dolore e cosa le è accaduto.

Grazie all’idea della farfalla viola sulla culla della sua bambina Callie, ha potuto raccontare la loro difficile storia famigliare senza dover dire nulla. Da qui la pratica si è diffusa in molti ospedali del Regno Unito e non solo, e la The Skye High Foundation, la fondazione di Millie e Lewis che promuove la farfalla viola sulle incubatrici e sulle culle dei neonati, è riuscita a supportare le famiglie che hanno vissuto la loro stessa situazione.

Grazie ad una semplice farfalla viola sulla culla dei gemelli superstiti è possibile mantenere viva la memoria dei loro gemelli angelici, permettendo ai genitori di rendere gli altri consapevoli della situazione vissuta senza dover dare ulteriori spiegazioni.

Leggi anche:

Potrebbe interessarti anche