24 maggio 2012 |

Barbie umana, Valeria Lukyanova bambola in carne ed ossa

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Lei è Valeria Lukyanova, una bambola in carne ed ossa che a forza di giocare con la bambola più affascinante degli ultimi cinquant’anni, ha deciso di spendere 800.000 sterline per trasformarsi in una Barbie umana.

Capelli lisci e biondi, pelle chiarissima, bocca carnosa, occhi sgranati e corpo perfettamente scolpito grazie alla chirurgia estetica che le ha permesso di vestire i panni della bambola più amata al mondo, e che per le ragioni che immaginate, spesso è stata etichettata come “poco educativa”. E probabilmente questo è uno di quei casi in cui chi ha condannato i canoni di perfezione fisica veicolati dalla celebre bambola della Mattel, di sicuro non si sbaglia.

Ma Valeria non è la prima Barbie umana, né l’unica, purtroppo. Sarah Burge è la regina della chirurgia estetica con una vera e propria dipendenza dal bisturi, che per somigliare ad una bambola si è già sottoposta a più di 100 interventi di chirurgia plastica, incentivando le giovanissime figlie a fare la stessa cosa. Ma Sarah Burge non ha ancora l’aspetto “plastificato” di Valeria Lukyanova, che si è fatta “scolpire” dal suo chirurgo esattamente come una Barbie: seno prosperoso, pelle pallidissima, vita molto stretta e labbra carnose. Un giocattolo in carne ed ossa che purtroppo è già stato emulato da altre giovanissime ragazze con la fissazione per la perfezione estetica.

Potrebbe interessarti anche