13 Agosto 2021 |

Il padre di Britney Spears non sarà più il suo tutore

di Alice Marchese

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
  • Il padre di Britney Spears non sarà più il suo tutore
  • A comunicarlo sono i suoi legali; il padre però ritiene che ci debba essere comunque un tutore per gestire tutto
  • Una vittoria per la cantante pop, sebbene il padre voglia un compromesso

Jamie Spears, il padre di Britney Spears, avrebbe cambiato rotta. In causa con la figlia per via della conservatorship, è uscito dalla tutela legale della cantante. La notizia è stata resa nota e confermata dai legali di Jamie Spears. E’ stato riportato dal sito americano Tmz.

Britney Spears in causa con il padre Jamie Spears

Non si sa se questa scelta possa portare maggiori libertà a Britney Spears, la quale ha sacrificato tanti aspetti della sua vita per via di questa tutela legale. Che si tratti di affari privati, o di patrimonio accumulato in vent’anni di carriera.

La battaglia legale però non è finita. La cantante dovrà avere un altro custode probabilmente.

I legali hanno detto che il padre è convinto che continuare la tutela «sarebbe nel miglior interesse» della figlia. Ma avrebbe acconsentito alla «transizione verso un nuovo conservator», la formula legale usata negli Usa per definire la tutela di una persona. 

Le parole di Jamie Spears

Jamie Spears vorrebbe quindi collaborare con il tribunale per una transizione ordinata. Lo hanno confermato i legali di Jamie Spears, parlando con il sito americano Tmz.

Lo riporta “La Stampa”. «In effetti, non ci sono motivi effettivi per sospendere o rimuovere il signor Spears – hanno affermato – ed è altamente discutibile se un cambiamento nel conservator in questo momento sarebbe nell’interesse della signora Spears».

Tuttavia, spiegano i legali «anche se il signor Spears è il bersaglio incessante di attacchi ingiustificati, non crede che una battaglia pubblica sarebbe nel suo interesse».