10 Dicembre 2019 |

Crociere ai Caraibi per Capodanno: un’occasione unica per momenti indimenticabili

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Capodanno ai Caraibi Photo by Luca Fabbian Image courtesy of Adobe Stock License: The source of the image is from Adobe Stock and has a standard license which is paid for by Iglu Cruise, the parent company of Planet Cruise.

Capita di giungere alle porte di Dicembre completamente scarichi e privi di energie, considerando il contrasto tra un faticoso anno vissuto e l’affanno per i regali natalizi.

Anche e soprattutto per questo, l’idea di crociere ai Caraibi nel periodo di Capodanno potrebbe apparire risolutiva, per recuperare equilibrio mentale in totale relax, ricaricando letteralmente le batterie.

Del resto, le festività rappresentano per molti l’occasione di staccare la spina, in attesa di riprendere la quotidianità con un piglio decisamente rinnovato.

Capodanno al caldo: il mare dei Caraibi è la location perfetta

Nell’immaginario collettivo i Caraibi rappresentano tutto quello che desideriamo per rompere la routine di lunghi mesi lavorativi: acque cristalline, temperature ideali, barriere coralline e magnifiche possibilità di osservare una flora e una fauna uniche nel loro genere.

La soluzione perfetta per chi ama rilassarsi non escludendo la possibilità di scoprire autentici paradisi, con l’occasione di praticare snorkeling, kayak ed altri sport acquatici decisamente divertenti.

Dove si trovano i Caraibi

Quando parliamo di Caraibi, intendiamo una regione del centro e sud America bagnata dal Mar Caraibico, caratterizzata dalle isole delle Antille e dai litorali di alcuni paesi continentali che si affacciano su questo conosciutissimo mare.  Un arcipelago di isole che si estende per circa 4700 km dalla Florida fino alle coste del Venezuela, con una temperatura media delle acque pari a 25°C.
Anche a livello climatico, nel periodo invernale la zona si mantiene un’escursione che varia dai 19°C di minima ai 26°C massima, ideali per  vivere al meglio giornate sulla spiaggia, notti temperate e soprattutto per lasciarsi coinvolgere in escursioni destinate ad esser ricordate.

Capodanno ai Caraibi

Il periodo migliore per partire per una crociera ai Caraibi è proprio Capodanno

Proprio per questa ragione, la stagione in cui le crociere ai Caraibi vengono consigliate dagli operatori turistici, comprende anche gli ultimi giorni di Dicembre, all’interno di un periodo secco in cui le precipitazioni sono ridotte al minimo, che generalmente va da metà Novembre a metà  Maggio.
Da non sottovalutare il “bonus” di usufruire di temperature estive, mentre a “casa” si inizia a confrontarsi con le prime settimane di gelo, magari tornando sfoggiando una abbronzatura da competizione tra guanti di lana e piumini!

Le crociere ai Caraibi partono generalmente dai principali porti della Florida (e quindi Miami, Fort Lauderdale o Port Canaveral), ma anche dalla Repubblica Domenicana o da Fort de France in Martinica.

Quanto costa una Crociera ai Caraibi

Inevitabilmente la durata ed il periodo dell’anno influenzano il prezzo per persona, che si aggira quest’anno tra gli 800 e i 1200 euro, escludendo i voli per raggiungere i luoghi di partenza.
Una cifra ampiamente giustificata con l’occasione di festeggiare l’arrivo del nuovo anno tra le isole più incontaminate del mondo, partendo magari dalla frizzante Miami (carica di vita notturna e di approdi glamour), passando per il Messico, le Bahamas, Cuba, la Giamaica, le Cayman e le piccole Antille, nel totale relax di una nave dotata di tutti i comfort immaginabili.

Se le offerte esistenti per Capodanno non dovessero soddisfare le vostre esigenze, tenete in considerazione che immediatamente a conclusione delle festività i prezzi tendono ad abbassarsi, favoriti da pacchetti che possono permettervi di realizzare un sogno a cifre tutto sommato sostenibili.
Ovviamente, festeggiare l’arrivo del 2020 cullati su una splendida nave in uno dei mari più belli del globo, non negandosi tutti i piaceri che le crociere ai Caraibi portano con sé, rappresenta un valore aggiunto che non può non solleticare. E che soprattutto può trasformarsi in un regalo natalizio indimenticabile, sia da effettuare sia da richiedere a parenti e amici.