19 dicembre 2017 |

5 consigli per combattere la depressione da festività

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Odiate il Natale? In realtà il problema è a monte e durante le feste tende a complicarsi. Ecco i nostri 5 consigli per combattere la depressione da festività e superare il Natale senza rintanarsi in casa!

Non a tutti piace il Natale: anche se l’idea delle cene in famiglia, dei regali e di quell’atmosfera magica per qualcuno è un dono impagabile, dall’altra parte c’è chi per un motivo o per un altro soffre di depressione da festività. È una condizione di vero e proprio disagio, di tristezza profonda che si amplifica soprattutto quando vediamo che invece gli altri sono felici. Dunque ecco i nostri 5 consigli per combattere la depressione da festività e superare il Natale. Bisogna però partire dal presupposto che di solito non è il Natale che porta tristezza, ma che di fondo c’è un infelicità personale che non ci fa vivere il Natale con gioia.

Circondatevi di persone care

Non avrete sicuramente l’umore adatto per godere di tutto il calore delle feste di Natale, ma passare le feste da soli è davvero molto triste e rischia di peggiorare la situazione. Invece di rimanere chiusi in casa, provate ad unirmi ad amici e parenti: vedrete che passerete delle giornate piacevoli, capaci da distogliervi da pensieri tristi e malinconici.

Mangiare sano e fare sport

La tristezza ci conduce molto spesso verso abbuffate incontrollate di dolciumi, soprattutto durante le feste. Anche se ci sono dei cibi che offrono una gratificazione immediata, provate a mangiare sano e a sfogare questa sorta di depressione attraverso lo sport. Mangiate abbondantemente, come si fa durante le feste, ma in modo sano ed equilibrato e nessuno vi negherà una fetta di panettone a fine pasto! Non trascurate lo sport, che è un’ottima valvola di sfogo: vi sentirete sicuramente meglio.

A Natale bisogna farsi un regalo

Provate a combattere la tristezza natalizia facendovi un regalo, togliendovi un capriccio o semplicemente coccolandovi. Impacchettate il vostro regalo, mettetelo sotto l’albero e apritelo alla mezzanotte del 24. Se non altro è un modo per farsi una risata e per concedersi un piccolo lusso…

Gestite meglio lo stress

Più che gestirlo, lo stress andrebbe diminuito. Vivere con l’acqua alla gola per molti è una condizione perenne, ma le feste natalizie, con la loro atmosfera magica, sono l’occasione buona per staccare un attimo la spina, per rallentare e godersi qualche momento lontano dallo stress del lavoro e da tutte le incombenze della routine.

Non si vive di solo buonismo

Tutti sorridono, tutti si sentono più buoni a Natale, ma l’eccesso di buonismo non è un mai un bene e non bisogna essere buoni proprio con tutti, ma soltanto con le persone che effettivamente lo meritano. È vero che il Natale, con la sua atmosfera calda e familiare, può anche rivelarsi una buona occasione per riprendere vecchi rapporti che si sono interrotti e per chiarire con una persona, ma il perdono non deve scattare in automatico solo perché a Natale, come dicono gli spot pubblicitari, siamo tutti più buoni!

LEGGI ANCHE:

Stress da rientro in città? Ecco come combatterlo

Potrebbe interessarti anche