16 Dicembre 2012 |

Ricetta del panettone fatto in casa: light, sano e saporito

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Per questo Natale proviamo a fare un Panettone fatto in casa con una ricetta leggermente rivisitata, con lievito di birra naturale più leggero e sano di quello confezionato. Oltre al Panettone, si possono anche fare il Pandoro o il Panforte.

Ingredienti per la biga:

  • 100 gr di farina di Manitoba
  • 25 gr di lievito di birra
  • 50 gr di acqua

Ingredienti 1° impasto:

  • 100 gr di farina di Manitoba
  • 6/7 tuorli d’uovo
  • 60 gr di zucchero semolato
  • 100 gr di burro

Ingredienti per il 2° impasto:

  • 100 gr di farina di Manitoba
  • 6/7 tuorli
  • i semi di una bacca di vaniglia
  • 60 gr di zucchero semolato
  • 100 gr di burro a temperatura ambiente

Per il ripieno: (se desiderate tutte o alcune a scelta)

  • 100 gr di uva sultanina
  • 50 gr di gocce di cioccolato
  • 50 gr di canditi

Occorrente per creare lo stampo se lo fate in casa:

Procedimento

  1. Per la biga: in una ciotola, unite la farina setacciata e il lievito di birra sbriciolato con l’acqua a temperatura ambiente, mescolate con cura e lasciate lievitare per 1 ora e mezza.     
  2. Per il primo impasto: Riprendete l’impasto della biga ed uniteci la farina, i tuorli e lo zucchero semolato mescolando fino ad ottenere un bell’impasto elastico, quindi aggiungete il burro morbido e mescolate ancora; fate lievitare per un’altra ora e mezza coprendo la pasta con un telo.
  3. Per il secondo impasto: Riprendete l’impasto ottenuto prima e uniteci ora le uova, la farina i semi della bacca di vaniglia, il burro a temperatura ambiente, lo zucchero semolato. Mescolate fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico poi coprite con un canovaccio e fate riposare per un’altra ora e mezza al caldo (25-28°). Potete avvicinarlo anche calorifero.
  4. Infine: Aggiunta l’uva sultanina, i canditi e le gocce di cioccolato all’impasto e mescolate con molta cura. Sistemate in uno stampo per panettone, riempiendolo per 1/3 fate un taglio a forma di croce sulla superficie e lasciate a lievitare finche il suo volume non si triplica. Dovrebbero essere necessarie circa 20 ore.
  5. Infornate in forno preriscaldato 170°. La cottura varia dai 30 ai 35 minuti.  
  6. Per quanto riguarda lo stampo anche detto Pirottino, ve ne sono in commercio in diversi grandi supermercati (provate a guardare in alto dove vengono appesi articoli casalinghi vari) o in negozi specializzati per la pasticceria.
  7. Potete comunque ricavarne uno in casa creando un cilindro con della carta da forno pinzandola per tenerla ferma.

Una piccola curiosità. La farina Manitoba è un tipo di farina che prende il nome dalla sua zona di produzione nel Canada dove cresceva un grano forte e resistente al freddo. La sua caratteristica principale è di contenere una grossa quantità di proteine che, a contatto con un liquido nella fase d’impasto, producono glutine. Il glutine forma una tenace rete che trattiene i gas della lievitazione e gli amidi che rendono più collosa la pasta. L’impasto fatto con la Manitoba risulterà più elastico e più forte, adatto per la lavorazione di pani come Baguette, Panettoni e Pandoro, Ciacce e Torte al formaggio. Essa viene utilizzata per una lievitazione dei dolci leggeri adatti per la colazione.