08 gennaio 2012 |

Come conservare il basilico fresco

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità

Il basilico è una buonissima spezia che cresce soprattutto durante l’estate e l’autunno. Il motivo della sua stagionalità è che per crescere e diventare rigogliosa, questa pianta ha bisogno di sole e calore. Se la si coltiva in casa, si deve tenere conto che muore a temperature inferiori ai 10° e che, pertanto, non può essere tenuta in balcone nei periodi freddi. La sua crescita durante tutto l’anno per realizzare il buonissimo pesto o sughi deliziosi, richiede due elementi principali:

  1. sole e luce per almeno 5 ore al giorno
  2. temperatura intorno ai 20°

Ulteriore accortezza nel coltivare e conservare il basilico tutto l’anno è quella di potare le cime fiorite, periodicamente, per impedire alla pianta di morire e diventare un fusto. La fioritura del basilico prelude all’essiccazione della pianta stessa. Tuttavia, se si elimina il fiore con taglio netto, la pianta continuerà a crescere.

Qual è il modo migliore di conservare il basilico fresco?

Ovviamente, la migliore forma di conservazione è il congelamento anche se, il basilico viene venduto triturato in foglie secche. La qualità del prodotto, in questo caso, non è la stessa del basilico congelato fresco con piccole, ma essenziali, accortezze. Ecco come congelarlo nel migliore dei modi.

Se lo si raccoglie dalla pianta, è meglio preferire le ore del mattino e tagliare le foglie più corpose e ricche di olio essenziale di cui il basilico è ricco

  • Porre il raccolto in uno scolapasta e passare sotto l’acqua fresca per rimuovere la terra
  • Lasciare a bagno in acqua fresca per 15 minuti
  • Asciugare le foglie una per una e renderle croccanti e pulitissime
  • Inserire il prodotto nei sacchetti per il gelo
  • Mettere in freezer

Se il basilico viene tagliato con tutta la pianta, il metodo di conservazione cambia e può essere prevista anche l’essiccazione totale delle foglie.

  1. Prima di tutto bisogna legare il basilico in mazzetti separati
  2. Lavarlo sotto acqua corrente dal terriccio
  3. Appendere i mazzetti a testa in giù in una stanza buia

Se si deve congelare:

Tagliare le foglie dopo alcune ore di riposo al buio e mettere in freezer, inserendolo nei sacchetti per il gelo.

Se si desidera essiccare le foglie:

  • Lasciare i mazzetti di basilico in posizione di essiccazione al buio e in un luogo asciutto con tutti i fusti, fin quando le foglie non risulteranno perfettamente secche e si sbricioleranno tra le dita.
  • Con i palmi delle mani ridurlo in polvere grossolana e conservalo in bustine e contenitori per la conservazione dei cibi e delle spezie.

Una curiosità: il basilico esiste in tante specie diverse. C’è il basilico napoletano, genovese ma anche quello tailandese.

LEGGI ANCHE:

  1. Come conservare i salumi in frigo
  2. Come congelare i fagiolini freschi
  3. Congelare e scongelare: quali accorgimenti
  4. Come congelare le zucchine crude
  5. Come congelare le melanzane

Potrebbe interessarti anche