12 Ottobre 2019 |

Come cuocere in 6 passi il riso basmati alla perfezione e senza errori

Iscriviti alla Newsletter di Donnaclick

Non perderti le ultime novità
Segreti e consigli per cucinare il riso basmati alla perfezione e preparare ricette gustose con una cottura ottimale che mantenga le proprietà benefiche.

Scopriamo i trucchi per cucinare il riso profumato tipico della cucina indiana

Il riso basmati è un tipo di riso a chicco lungo molto profumato e tipico della cucina indiana, perfetto per realizzare piatti della cucina orientale, spaziando da quella cinese a quella araba, passando poi per quella thailandese e indiana.

Il suo nome in hindi, lingua parlata soprattutto in India settentrionale e centrale, significa Regina di fragranza e Ricco di aroma innato, caratteristiche specifiche di questo particolare riso che lo rendono, al gusto e all’olfatto, particolarmente fragrante e aromatizzato.

Il riso basmati è molto adatto a chi segue una dieta, poiché è leggero e ha la capacità di non far alzare i livelli di glucosio nel sangue. Inoltre, secondo la filosofia ayurvedica, forma di medicina tradizionale molto diffusa in India, il riso basmati è da considerarsi il Re dei risi in quanto capace di nutrite l’organismo senza appesantirlo.

Il riso basmati prima della cottura si lava

Un importante segreto per cuocere il riso basmati è quello di lavarlo molto bene prima della cottura. Essere sciacquato con abbondante acqua fredda ed essere immerso anche solo per una decina di minuti, aiuta il riso a perdere quello strato di amido superficiale che è ottimo nella preparazione dei risotti ma che, invece, non è per nulla indicato nella giusta cottura del riso basmati.

I segreti per cuocere il riso basmati in modo perfetto

La cottura del riso basmati è semplice ma molto diversa da quella a cui siamo abituati con altri tipi di riso, poichè i chicchi a grana lunga rimangono, anche se ben cotti, molto più separati e meno mantecati. I tempi di cottura del riso basmati, infatti, sono molto importanti perchè, per essere gustato al meglio, questa tipo di riso deve essere mangiato cotto al punto giusto, nè troppo al dente nè scotto, con i chicchi ben sgranati e non appiccicati tra loro.

È fondamentale seguire i tempi di cottura indicati sulla confezione così da non far assorbire al chicco troppa acqua per non fargli perdere consistenza e sapore.

Tutte le fasi di preparazione del riso basmati per una cottura perfetta

  1. Lavate il riso basmati sotto acqua corrente fredda e, se possibile, lasciatelo a mollo per una decina di minuti.
  2. Prendete una pentola capiente con fondo spesso e mettetela sul fuoco.
  3. Fate bollire nella casseruola una quantità di acqua pari al doppio del peso del riso con un pizzico di sale.
  4. Versate il riso nell’acqua e lasciate cuocere coperto a fiamma bassa fino a quando l’acqua non si sarà consumata e totalmente assorbita.
  5. Spegnete il fuoco e fate riposare il riso per qualche minuto con il coperchio.
  6. Mettete il riso in una ciotola o in un piatto da portata e sgranate i chicci con i rebbi di una forchetta: il riso basmati è pronto per essere condito a piacere.

Potete condire il riso basmati con verdure miste, bocconcini di pollo, gamberi e spezie cuocendolo in una wok per ricreare i sapori e i piaceri della cucina esotica e orientale sulle vostre tavole.

Claudia Scorza